Ruby ecco le trascrizioni delle telefonate e come è andata veramente in questura

la concussione è punita con una pena massima di 12 anni.
Corso Buenos Aires, scrive Piero Colaprico, ore 19,13 Hermes C. (poliziotto) cerca attraverso il 113 che registra ogni chiamata, il PM di turno dei minori, Anna Maria Fiorillo, il poliziotto è alle prese con Ruby che è stata appena fermata per una denuncia di furto e accusata di avere derubato qualche migliaia di Euro a una sua amica.
In attesa che gli passino la Fiorillo, il poliziotto dice a Ruby “poi ti spacco le gambe appena ti vedo per la strada” Ruby in sottoscritto dice “vengo con te a fare l’amore allora” il poliziotto dice “no te con me non vieni da nessuna parte” nel frattempo arriva la PM di turno, la Fiorillo, l’agente spiega la situazione, minorenne marocchina, fuggita da una comunità, accusata di furto a Milano, senza fissa dimora, senza documenti , la Fiorillo dice “potrebbe chiedere alla ragazza come faceva a pagare l’affitto?” per capire che lavoro fa, se ha almeno un lavoro fisso, il poliziotto sì “come facevi a guadagnare i soldi per l’affitto?” poi riferisce alla Fiorillo “dice che fa la ballerina di danza del ventre presso alcuni locali di Milano” la Fiorillo dice “ah ecco, la ballerina di danza del ventre, noi non siamo abituati a fare andare in giro i minorenni sì, dica a questa ragazza che non credo proprio che resterà in Italia, tra poco è maggiorenne e se va avanti così ci sarà l’ordine di espulsione, salvo che la signorina non accetti di inserirsi in un progetto educativo” quindi praticamente la smetta di scappare e di prenderci in giro.
Poliziotto “dai terminali risulta un vecchio precedente per furto” Fiorillo “vede, è una sbandata, quindi la metta in una comunità sperando che sia aperta, se non dovesse accoglierla – ormai 19,30 – se c’è una comunità ancora aperta a quell’ora che può ricevere etc., mettetela lì dice” “se non dovesse accoglierla, l’autorizzo a trattenerla fino a domani mattina, finché il pronto intervento, c’è un servizio comunale a posta che cerca le comunità per ragazzi minorenni in difficoltà, non si metterà in moto per trovarle un posto o per vedere dove è finito il padre”, le procedure fino a questo momento sono perfette e vanno avanti sì, si fa sempre così in questi casi naturalmente, nessuno sa di Berlusconi dietro a questa ragazza, quindi la trattano ovviamente come trattano tutti i casi di minorenni fermate senza fissa dimora, senza un documento di identità, senza un lavoro o comunità o trattenuta in Questura.
Le procedure sono perfette e vanno avanti così, sempre attraverso il 113 il poliziotto alle 20,43 avvisa il commissario Capo di turno in questura, Dott. Ssa Giorgia Iafrate che già sa “la teniamo qui e domani mattina eventualmente trovano la comunità” dice la Iafrate allora il poliziotto dice “consideri che la signorina è un modellino molto sole, Ruby fa un battibecco con il poliziotto perché non accetta di essere chiamata “un modellino” il poliziotto dice “no, non ho detto volgare, ho detto da sole stai calma “la Iafrate interviene “ma perché, come è vestita questa ragazzina?” il poliziotto “con un toppino tipo prendisole e dei jeans ma non ha altro addosso”, era piuttosto succinta Ruby, i poliziotti hanno il permesso di farle cercare gli abiti a casa dell’amica che la ospitava Micelle Consesao, anche lei prostituta brasiliana, ma nel frattempo Michelle è in fibrillazione, cosa fa? Chiama Giuseppe Spinelli, il ragioniere, il contabile di Berlusconi, chiama Silvino Berlusconi, la prostituta brasiliana che abita nei paraggi di Corso Buenos Aires ha il cellulare privato di Berlusconi che si trova a Parigi in missione di Stato, naturalmente Berlusconi non risponde perché è a cena con altri ospiti.


La concussione di Berlusconi
(espandi | comprimi)
Allora manda un sms e così arriviamo alle 23,49, mentre il poliziotto Landolfi cerca una comunità per Ruby, arriva la telefonata di Berlusconi, ora sappiamo, scrive Colaprico, che Ruby in Questura a Milano per cui è una notizia destabilizzante, ora lo sappiamo, pensate la confusione in Questura, telefona Berlusconi da Parigi, deve essere successo il finimondo!
Tutti possono pensare a tutto, tranne che stia telefonando per Ruby, dal verbale del Capo di gabinetto della Questura Pietro Ostuni “il Presidente del Consiglio mi ha detto che vi era in Questura una ragazza di origine nord – africana che gli era stata segnalata come nipote di Mubarak e che un consigliere parlamentare, la Signora Minetti si sarebbe fatta carico di questa ragazza” la Minetti in realtà è un ex soubrette, consigliere regionale che Berlusconi ha nominato su due piedi consigliere parlamentare per fare andare a prendere la ragazza, la Signora Minetti si sarebbe fatta carico di questa ragazza, la telefonata finì così, a questo punto è chiaro che Berlusconi sa che la ragazza è minorenne, altrimenti non si preoccuperebbe di mandare qualcuno che la prenda in carico, perché se fosse maggiorenne e decidessero di rilasciarla potrebbe andarsene con le sue gambe, visto che i maggiorenni, non hanno bisogno di affidatari.
Una grande di telefonate di Ostini si abbatte in seguito sulla neo poliziotta Iafratti Ostuni comincia a perseguire questa Iafratti. Dal verbale del Questore Vincenzo Indolfi “mi sono preoccupato che la gestione della minorenne fosse stata lineare, il fatto che la Presidenza del Consiglio avesse raccontato una balla per me era poco importante” il Questore di Milano mette a verbale che il Presidente del Consiglio ha raccontato una balla, che è la nipote di Mubarak e quindi ha fatto capire che si rischia un incidente diplomatico, ha messo in agitazione la Questura inducendola a fare cose che non avrebbe dovuto fare e che non avrebbe mai fatto senza quella telefonata, perché? Perché tutto stava procedendo come sempre si fa in questi casi o in una comunità o resta in Questura fino a quando non si trova una comunità.
Dice Indolfi “il fatto che Berlusconi ci ha raccontato una balla per me era ininfluente, io volevo comunque che le cose andassero regolarmente” e in realtà le cose da quel momento non vanno più regolarmente, un fax viene mandato in Sicilia alla comunità, una delle comunità dove lei era stata, una relazione delle volanti smentiscono la correttezza delle procedure, Ruby esce alle 2, accompagnata dalla Minetti che invece di prendersene carico, come ha detto Berlusconi, la sbologna a Michelle Consesao, la rimette nelle mani di un’altra prostituta e Berlusconi dice “sono intervenuto per salvare questa ragazza” lui per salvarla dai poliziotti, la fa consegnare dalla Minetti a una prostituta, è un salvataggio meraviglioso, la ributtano sul marciapiede! Per salvarla dalla polizia, non dalla prostituzione, la rimettono a fare la prostituta, il Presidente del Consiglio e una consigliere regionale delegata, consigliere parlamentare!
Mentre Ruby esce alle 2 con la Minetti in Questura continuano a fare degli accertamenti che avrebbero dovuto fare prima di lasciarla uscire, alle 4 finalmente si riescono a rintracciare i genitori che abitano a ?Letojanni? in Provincia di Messina se non erro, vengono buttati giù dal letto, dichiarano di non avere i documenti della figlia e naturalmente negano qualunque parentela con Mubarak , visto che sono marocchini e Mubarak è il Presidente egiziano.
Altro dettaglio, poco noto, la Bocassini e gli altri PM quando interrogano Ostuni gli chiedono “come mai in questa relazione non vi è traccia della telefonata ricevuta dal Presidente del Consiglio e della bugia raccontata ai poliziotti?” Ostuni non lo sa, non sa rispondere il dato di fatto, osserva Colaprico è che le relazioni sono omissive, ma se chiunque di noi avesse inventato una simile balla, cosa gli sarebbe successo dopo da parte della polizia? E’ stato o no l’abuso della sua qualità di Capo del Governo a far ottenere a Berlusconi qualcosa di impossibile per i cittadini normali?
Questo è il problema, naturalmente i fatti sono questi, l’abbiamo capito, la Questura fa una cosa che mai avrebbe fatto se non avesse telefonato Berlusconi, Belpietro che non capisce niente di diritto, l’altra sera in televisione ha detto: ma se ci fosse concussione la Procura dovrebbe incriminare quei funzionari della Questura che hanno rilasciato Ruby prima di averla identificata, contravvenendo tra l’altro agli ordini del PM di turno, se non li hanno incriminati vuole dire che tutto è avvenuto regolarmente e se tutto è avvenuto regolarmente allora vuole dire che non c’è stata nessuna concussione da parte di Berlusconi, che la concussione è quando qualcuno minaccia qualcun altro per costringerlo a fare, per indurlo a fare una cosa indebita, se la cosa non è indebita non c’è reato di conclusione.
Il problema è che la concussione non la commette chi la fa e chi la subisce, la commette chi la fa, chi la subisce è vittima di concussione, quindi se è indotto, sotto costrizione a fare qualcosa che non dovrebbe fare è vittima e quindi non può essere incriminato, è la stessa cosa di chi paga il pizzo alla mafia, la conclusione è l’estorsione commessa dal Pubblico ufficiale, Berlusconi in questo caso, se invece è un privato cittadino si chiama estorsione, se io mafioso costringo il commerciante a pagarmi il pizzo, il commerciante mi dà dei soldi, finanzia un mafioso, cos’è? Aiuto alla mafia, eppure non viene punito, perché? Perché ha agito sotto estorsione, quindi è vittima per questo i poliziotti concussi non vengono indagati per avere rilasciato Ruby.


Anche Gelli scarica Berlusconi “Sta disfacendo l’Italia”

Notizia completa qua

In un'intervista al Tempo, il fondatore della P2 dà un giudizio negativo sul premier e sul governo e parla del "puttanaio delle ultime settimane": il Cavaliere "non avrebbe dovuto farlo, o quantomeno avrebbe dovuto utilizzare sistemi più riservati"
Berlusconi sta disfacendo l’Italia. Parola di Licio Gelli. Anche il fondatore della P2 scarica quindi il premier, che è stato uno degli appartenenti alla loggia massonica. Gelli esprime un giudizio “negativo” sul Cavaliere e sul suo governo in un’intervista al Tempo. Alla domanda su che cosa sia cambiato nei loro rapporti, replica: “E’ venuto meno rispetto a quei principi che noi pensavamo lui avesse. E ricordi che l’ho avuto per sette anni nella loggia, quindi credo di conoscerlo. L’ho anche aiutato, quando ho potuto”. Berlusconi ha deluso il Gran maestro. Come mai? “Ma pensi anche questo puttanaio delle ultime settimane – risponde Gelli -. Sia chiaro, è vero che può fare ciò che gli pare e piace, come e quanto vuole, ma bisogna anche avere la capacità di ‘saperlo fare’, e poi esiste pur sempre un limite. Invece lui continua. Ha prima disfatto la famiglia, ora sta disfacendo l’Italia. Ma nessuno gli dice nulla. Ha commesso un reato? Se è vero ciò che gli viene attribuito (e credo che almeno in parte sia vero), allora sì: non avrebbe dovuto farlo, o, quantomeno, avrebbe dovuto utilizzare sistemi più riservati”.

Gelli parla poi del ‘Piano di rinascita democratica’, il piano eversivo della P2: ”Non solo lo rifarei, ma vorrei anche riuscire ad attuarlo, se solo avessi venti anni di meno. All’epoca, se avessimo avuto quattro mesi di tempo ancora, saremmo riusciti ad attuarlo. In quel momento avevamo in mano tutto: la Gladio, la P2 e un’altra organizzazione, che ancora oggi non è apparsa ufficialmente, non creata da noi ma da una persona che è ancora viva tutt’oggi, nonostante abbia oramai tanti anni. Avevamo tre organizzazioni, ancora quattro mesi di tempo e avremmo sicuramente messo in pratica il Piano. Che, sia chiaro, era valido allora e sarebbe valido anche adesso. Certo, servirebbero delle modifiche, ma attuando il Piano non saremmo arrivati alla situazione che, in Italia, si vive oggi”.

La Terra illuminata da 2 soli

Secondo il fisico Brad Carter, docente dell’università australiana del Queensland, Betelgeuse è destinata a scoppiare e a trasformarsi in una supernova. La conseguenza della deflagrazione sarà un’immensa luce, visibile anche a occhio nudo, che potrebbe durare diversi giorni.

Se accostiamo questa previsione con l’evento apocalittico immaginato dai Maya nel 2012, gli scongiuri diventano d’obbligo.

Notizia trovata su questo sito

Firme per dimissioni Berlusconi per caso Ruby: 40mila online in poche ore

Al momento in cui pubblichiamo questo articolo le firme hanno superato quota 46.000, segno che l’attenzione verso i temi di questa petizione è molto viva, considerando che è stata lanciata il 20 gennaio. Chi volesse aderire o anche solo documentarsi sulle ragioni addotte da Gustavo Zagrebelsky, Paul Ginsborg e Sandra Bonsanti, che hanno emanato l’appello, può andare alla pagina predisposta per la raccolta di firme sul sito di Libertà e Giustizia.

A proposito:

Slogan PDL alle prossime elezioni = Un impegno concreto... Piu' "potta" per tutti!!!

Passaparola di Travaglio - Video - 17 gennaio 2011 - Ruby per Sempre - Marco Travaglio - Beppe Grillo

I video di uno pseudo Bunga Bunga di Ruby apparsi online su YouTube

Ecco il video del bunga bunga di Ruby la ganza del berlusca:

Wikileaks - Conti svizzeri di 2.000 evasori clienti di cui 40 sono politici

notizia presa da qua

Dai cablogrammi della diplomazia americana, agli evasori fiscali che hanno conti in Svizzera: Wikileaks otterrà lunedì i dati di 2mila clienti di banche elvetiche, tra cui 40 politici, grazie a un ex banchiere ‘infedele’, Rudolf Elmer, che si appresta a passare i dati al sito di Julian Assange.
L’appuntamento è a Londra alle 12,15 ora italiana presso il Frontline Club, dove sarà presente anche lo stesso Assange.
Le informazioni tuttavia non saranno pubblicate immediatamente: “Wikileaks valuterà i dati e se veramente ci sarà traccia di evasione fiscale, saranno diffusi”, ha spiegato Elmer. Secondo quanto riferito dall’ex banchiere, tra i clienti presenti sui due hard disk ci sono multi-milionari di diverse nazionalità e hedge funds di numerosi Paesi, tra cui Svizzera, Stati Uniti, Germania e Gran Bretagna. I dati provengono da almeno tre istituzioni finanziarie e coprono il periodo tra il 1990 e il 2009. Elmer, ex direttore della Banca Julius Baer alle isole Cayman, comparirà davanti alla Corte di Zurigo mercoledì per rispondere delle accuse di violazione del segreto bancario, dopo aver tramesso già nel 2007 a Wikileaks i dati di alcuni clienti. (AGI) .

Moria volatili, h.a.a.r.p., scie chimiche, onde elettromagnetiche


Articolo preso da qua

La spaventosa moria di volatili e di pesci di queste ultime settimane ha dato la stura ad una serie di interpretazioni. Tralasciamo le spiegazioni ufficiali che potevano render conto di episodi passati solo all'apparenza analoghi. Oggi, tranne qualche eccezione, si rivelano come insabbiamenti. Se ci concentriamo sulle ipotesi che paiono più plausibili, possiamo evidenziare almeno un tratto che le accomuna: queste stragi chiamano in causa, quasi tutte, l'uso di qualche arma chimica, biologica, elettromagnetica e scalare.

Si noti che questi episodi sono avvenuti in paesi sedi di installazioni atte al riscaldamento della ionosfera (Stati Uniti, Svezia, Romania, Italia…): ciò non è casuale.

Se, come scrive Timothy Bancroft-Hinchey, lo spostamento del Nord magnetico è al limite un cofattore, si deve arguire che una tecnologia bellica spaventosamente avveniristica sia all'origine anche di questo fenomeno o, per lo meno, della sua accelerazione.

In modo sagace, Angelo Ciccarella, nell'articolo intitolato "La radice della realtà", 2010, ricorda che le élites occulte, "per sottrarci qualcosa nascosto nella nostra memoria bio-storica, devono condurre una civiltà verso la fine." Lo scopo ultimo è quindi - incredibile, ma ormai indubbio - la distruzione del pianeta, lo svuotamento della Coscienza, strappare l'Anima del mondo. In questa luce crepuscolare, l’ecatombe assume valore simbolico? I pesci evocano l'età astrologica dei Pesci (segno d’acqua), ormai declinante, mentre i pennuti, abitanti dell'aria, l'era successiva dell'Acquario (segno d'aria) su cui la Cabala vuole affondare i suoi artigli affilati.

Così dispositivi scalari sembrano essere stati sintonizzati per così dire sulle “frequenze genetiche” di particolari specie dell'avifauna ed ittiche, scelte come bersagli o forse uccise nell'ambito di esperimenti che preludono ad altre teatrali e tetre macchinazioni (Progetto Bluebeam?). In parecchi casi, nei volatili schiantatisi al suolo, sono stati riscontrati danni tipici da esposizione ad armi ad energia diretta.

L'atmosfera satura di alluminio e di altri metalli è quanto mai idonea a riverberare onde che colpiscono precisi obiettivi. E' noto che le onde elettromagnetiche possono influire sull'umore, sul sonno, sulla fase R.E.M. etc. Sono in grado di provocare malattie più o meno gravi o, se in armonia con certe frequenze naturali, di guarire e propiziare il benessere psico-fisico. Se il cielo è un ciclopico scudo che riflette campi nocivi, per di più filtrando la benefica luce solare, quale potrà essere il destino di un'umanità imprigionata in una gabbia di onde radio, immersa in un palude di energie stagnanti, grevi?

Le varie ipotesi formulate sulla genesi di questa apocalisse tendono a convergere verso un unico punto: la manipolazione della biosfera con strumenti militari. Scie chimiche, H.A.A.R.P., armi elettrodinamiche e scalari, modificazioni genetiche, dispersione di virus e di batteri... sono altrettante tessere dello stesso mosaico, il cui disegno cominciammo a delineare tempo fa.

E' palese che la precisione scientifica con cui sono perseguiti nefandi piani non prevede sconti. Inoltre l'azione deleteria del governo segreto è onnicomprensiva: la devastazione della natura si abbina allo scuoiamento dell'umanità, della sua essenza. A ciascuno di noi stabilire quale di questi due crimini sia più grave.

Energia dal deserto

In sei ore i deserti ricevono più energia dal sole di quella consumata dall'umanità in un anno.

Ecco un articolo interessante

Desertec, una fondazione internazionale che promuove lo sfruttamento dell'energia solare dei deserti. Questo è il futuro! C'è un progetto immane che coinvolge Europa Nordafrica per la produzione e distribuzione dell'energia. Tutto ruota attorno al dato che basta recuperare l'energia del 3% della superficie dei deserti del mondo per il fabbisogno mondiale. La Germania si è buttata a capofitto nell'impresa che prevede un'investimento di 400 miliardi di euro. Noi investiamo su infrastrutture inutili (tipo ponti improbabili) e centrali nucleari.

Wikileaks - Berlusconi affari con Putin e affaticato da festini Hard

Notizia presa da qua

Wikileaks, Clinton vuole conoscere gli investimenti di Putin e Berlusconi,  “macho autoritario” affaticato dalle feste 
 
Il segretario di Stato americano, Hillary Clinton, ha chiesto all’inizio di quest’anno alle ambasciate americane a Roma e Mosca informazioni su eventuali “investimenti personali” dei premier Silvio Berlusconi e Vladimir Putin che possano condizionare le politiche estere o economiche dei rispettivi paesi. E’ quanto si legge in un documento riservato anticipato dal sito Wikileaks e pubblicato dal settimanale tedesco Der Spiegel che ha pubblicato, insieme a New York Times, Guardian, Le Monde e El Paìs le anticipazioni di Wikileaks. Il premier italiano e l’omologo russo sono al centro di alcuni dei 3.012 rapporti diplomatici inviati dalle sedi diplomatiche italiane verso gli Usa. Altri riguardano i contatti tra Franco Frattini e il segretario alla difesa Robert Gates.

Il New York Times riporta altre notizie sui rapporti tra Putin e Berlusconi. Parlano dei “regali sontuosi”, dei vantaggiosi contratti energetici e di un “misterioso” intermediario russo-italiano. I diplomatici scrivono che Berlusconi “sembra sempre più il portavoce di Putin” in Europa e che mentre Putin può godere di una supremazia su tutte le figure pubbliche in Russia, Berlusconi è ostacolato da ingestibile burocrazia che spesso ignora i suoi editti.

Una cosa che li accomuna è lo stile autoritario e machista, che permette a Putin di relazionarsi perfettamente con il premier italiano. Questo rapporto provoca negli statunitensi una profonda diffidenza, scrive il quotidiano spagnolo El Paìs. Ma di Berlusconi sia il giornale madrileno sia il settimanale tedesco, nella sua copertina uscita in anticipo, mettono in evidenza “le feste selvagge”. E’ “irresponsabile, vanesio e inefficace, come un leader europeo moderno”, dice Elizabeth Dibble, agente diplomatico americano a Roma di Berlusconi. Un altro rapporto dalla Capitale segnala la debolezza “fisica e polica” di un leader la cui “inclinazione per le feste notturne e frequenti significa che non si riposa abbastanza”. Lo riporta il Guardian.

Queste e altre critiche degli Usa a importanti leader mondiali sono quindi i contenuti dei 260 mila documenti diplomatici resi pubblici dal sito di Julian Assange.

Nella copertina del settimanale tedesco compare la grossa scritta, ’Enthullt’ (Rivelato), e il sottotitolo: “Come l’America vede il mondo, il rapporto segreto del Dipartimento di Stato americano” e 12 foto di personaggi illustri. Tra questi, solo per citarne alcuni, il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, con la didascalia “questo è Hitler”, il colonnello Muammar Gheddafi (“procaci biondine come infermiere”), il presidente afghano Karzai (“spinto dalla paranoia”), il presidente francese Nicolas Sarkozy (’imperatore senza vestiti’) e ultimo in fondo a destra, il premier italiano.

Il giornale Mail on Sunday scrive che il presidente sudafricano accusò il presidente Usa George Bush di essere razzista perché, ai tempi dell’invasione dell’Iraq, ignorò le richieste dell’Onu perche Kofi Annan era di colore. Secondo il Sunday Times invece ci sarebbero rivelazioni esplosive per le relazioni di Usa e Gran Bretagna con opinioni negative date da Washinghton sui governi di Blair, Brown e dello stesso Cameron. Una ’gelata’ si attende anche per i rapporti di Usa e Russia.
Secondo il Kommersant infatti ci sarebbero palesi critiche degli Usa ai leader russi nonché le registrazioni di colloqui tra diplomatici americani e russi. Non dovrebbe invece esserci nulla di compromettente per i rapporti tra Usa e Israele. Il premier Benjamin Netanyahu ha fatto oggi sapere di essere stato contattato dal governo Usa in merito ai file Wikileaks da cui non dovrebbero emergere elementi di polemica.

Il britannico Sunday Telegraph scrive delle preoccupazioni degli Usa per l’intesa tra Eni e Gazprom su Southstream, il mega-gasdotto che collegherà Russia e Ue. La priorità dell’Eni è quella di“recuperare gli investimenti” in Iran, che ammontano a “3 miliardi di dollari, 1,7 dei quali già rientrati”, riferiscono “funzionari Eni” in un incontro con una delegazione della Camera Usa a gennaio 2010 incentrata sulle sanzioni alla Repubblica Islamica pubblicato da Wikileaks. “L’Eni – dicono i funzionari – ha già recuperato il 60%”, ovvero “1,7 miliardi”, e che i restanti “1,4, se tutto andrà come previsto, rientreranno alla fine del 2013 o all’inizio del 2014”. Riguardo alla propria posizione in Iran, il cane a sei zampe ha sempre precisato di voler onorare i vecchi contratti firmati con il Paese nel 2000 e nel 2001, ma di non averne stipulati di nuovi e di non essere intenzionato a farlo.

Wikileaks - Internet censurata in Italia da Berlusconi secondo WikiLeaks

Notizia presa da qua

Il quotidiano spagnolo El Pais pubblica un dispaccio confidenziale dell’ambasciatore USA David Thorne in cui si critica la cosiddetta legge Romani su Internet e le pay TV. 

 

La cosiddetta legge Romani che regola l’uso di Internet e delle pay TV «darà margine per bloccare o censurare qualunque contenuto» e «favorirà le imprese di Silvio Berlusconi nei confronti dei competitori». Così l’ambasciatore degli Stati Uniti d’America David Thorne il 3 febbraio 2010 in un dispaccio diplomatico confidenziale inviato a Washington e diffuso da WikiLeaks.

A rendere nota la preoccupazione della diplomazia statunitense in merito agli effetti della legge voluta dall’allora viceministro dello Sviluppo Economico con delega alle Comunicazione (oggi titolare dello stesso Ministero dello Sviluppo Economico) è stato il quotidiano spagnolo El Pais. L’operato di Paolo Romani, prosegue la nota formulata da Thorne, «rappresenta un modello familiare di condizionamento del governo» che «Berlusconi e Mediaset hanno già usato fin dai tempi dei governi Craxi».
Il giudizio espresso dall’ambasciatore USA è riferito alla prima stesura del cosiddetto decreto Romani, successivamente rivisto nell’ottica di dare ascolto alle critiche piovute sulla normativa. Gli Stati Uniti si dicevano preoccupati perché la legge avrebbe potuto rappresentare un precedente per nazioni come la Cina, che avrebbero potuto farla propria o citarla a giustificazione dei loro attacchi alla libertà d’espressione.
David Thorne aveva redatto il dispaccio anche sulla base delle informazioni fornitegli da alcuni dirigenti di Sky, la televisione satellitare della News Corp. di Rupert Murdoch. La legge Romani, scriveva l’ambasciatore, «darà molti vantaggi commerciali a Mediaset nei confronti di Sky, suo diretto competitor».

Wikileaks - sull'Italia e sui rapporto tra mafia e stato, la Chiesa, la Sicilia e il Ponte sullo Stretto di Messina - Saviano

notizia presa da qua

Rivelazioni di Wikileaks sull'Italia e sui rapporto tra mafia e stato, la Chiesa, la Sicilia e il Ponte sullo Stretto di Messina. Emerge la figura importante di Roberto Saviano.



Wikileaks stanotte ha messo online una serie di rivelazioni riguardanti l"Italia, i politici e la mafia pubblicando delle note che J. Patrick Truhn, il console Usa a Napoli, ha spedito nel 2008 al proprio Governo.
In particolare, il 6 Giugno 2008, nel dispaccio 12958, il console afferma che i politici italiani non si impegnano, in particolare a livello nazionale, nella lotta contro la mafia nonostante il contrasto attivo delle forze dell"ordine, di gruppi di cittadini, di imprenditori e della Chiesa Cattolica.

Un baluardo nella difesa dei valori legali e che per questo va assolutamente protetto è Roberto Saviano, secondo il console USA, che con il suo libro e i suoi interventi tiene alta l"attenzione dell"opinione pubblica e sta riuscendo a spiegare che il problema della criminalità organizzata non è solo siciliano o meridionale, ma riguarda l"intera nazione con infiltrazioni mafiose ovunque, anche nel Nord Italia.
Robero Saviano viene anche definito una bussola morale per chi lo vuole ascoltare e nel dispaccio si legge che il console americano lo considera un interlocutore importante per capire la questione della mafia in Italia, tanto è vero che riporta alcuni incontri che avrebbe avuto con lo scrittore dove si evince che sarebbe stato discusso anche il ruolo degli Stati Uniti per combattere attivamente la mafia in Italia.
Ben diverso è il discorso sulla Chiesa, che viene criticata per non assumere una forte posizione contro la mafia (anche se ultimamente papa Benedetto XVI lo ha fatto, ma è stato nell"ultimo anno durante la sua visita in Sicilia), anche se vengono citati sacerdoti come Luigi Merola o Michele Pennisi, vescovo di Paizza Armerina, come attivi sostenitori alla lotta contro la mafia, al punto che hanno avuto bisogno entrambi della scorta.
Sempre riguardo alla mafia, uno dei business più importanti che finirebbe sicuramente sotto la sua gestione illegale con grandissimi profitti sarebbe il ponte sullo Stretto di Messina, se mai verrà costruito.
In riferimento alla Sicilia, considerata nella nota un importante interesse per gli Stati Uniti perchè ospita una base navale USA, per le scoperte di giacimenti di gas e per gli oltre 20.000 cittadini americani che vi risiedono, il console si lamenta del fatto che il teatrino della politica italiana (testuali parole) ha bloccato nuove trivellazioni per la ricerca del gas e starebbe minacciando di bloccare un nuovo sistema satellitare assolutamente importante per l"attività della marina militare americana.

Wikileaks - Italia: cibi avariati e camorra in Campania

Notizia ripresa da qua

Secondo il dispaccio di John Patrick Truhn, console USA a Napoli nel 2008, la camorra aveva creato un fiorente business legato all"alimentare importando cibi inquinati a basso prezzo, che finivano sulle tavole dei campani e non solo. Secondo quanto riferito, tra i prodotti incriminati vi erano mele moldave con pesticidi, pane realizzato con forni non idonei, sale proveniente dal Marocco e infettato da batteri. Inoltre il console USA riferisce che, secondo quanto appreso da un comandante dei carabienieri, fabbriche a Caserta producevano mozzarelle usando latte in polvere boliviano. È da sottolineare che per quanto riguarda le mozzarelle di bufala erano già venuti a galla diversi problemi dopo le indagini di diverse testate giornalistiche e i controlli delle forze dell"ordine. Quindi la notizia riportata dal console appare altamente credibile.

Sempre nella nota inviata al Dipartimento di Stato USA sulla situazione in Italia, la Camorra avrebbe anche venduto frutta fortemente contaminata e prodotti di largo consumo con etichetta "Made in Campania" quando erano assolutamente contraffati (e questo anche per cibi e alimenti).
Dure e immediate le reazioni sia del capo procuratore di Napoli Giandomenico Lepore che di Vito Amendolara, oggi assessore regionale all"agricoltura e nel passato responsabile Coldiretti Campania. Il primo afferma che sono notizie prive di fondamento, mentre il secondo dichiara che è bene indagare su quanto scritto dal console americano, ma che la situazione da lui raccontata si riferisce al 2008 e da allora ci sono nuove leggi ed è attivo l"osservatorio regionale sulla sicurezza alimentare. Anche la Coldiretti rassicura sulla situazione attuale riferendosi a nuove norme vigenti a livello nazionale.
Ben diverso il giudizio di Peppe Ruggiero esperto di Legambiente che ha curato il rapporto su ecomafie e ambiente, dove si afferma la sostanziale verità delle parole del console USA con mafia e camorra infiltrate nel business miliardario dell"alimentare.

Wikileaks - rivelazioni su scienza ed ecologia: DNA, clima, cibi geneticamente modificati

Notizia presa da qua

Nuove importanti rivelazioni pubblicate sul sito di WikiLeaks: i presunti accordi fra gli Stati Uniti e i cacciatori giapponesi di balene, la raccolta di DNA degli emissari di alcuni paesi e la vicinanza fra il Vaticano e gli ambienti pro-OGM.

Fra la montagna di documenti riservati della diplomazia statunitense pubblicati dal sito WikiLeaks, emergono rivelazioni anche sulle questioni planetarie di DNA, clima e cibi geneticamente modificati.
Spunta un tentativo di accordo fra gli Stati Uniti e il Giappone sulla libertà di caccia alle balene. In buona sostanza, il paese del Sol Levante avrebbe potuto continuare a uccidere i mammiferi (seppure in quantità minore e senza accampare la scusa poco credibile della “ricerca scientifica”) e gli Stati Uniti, in parallelo, avrebbero legalizzato la caccia “sostenibile” ed emanato leggi per la “sicurezza dei mari”. In altre parole, si sarebbero sbarazzati di chi rende difficile la vita ai cacciatori di balene fra cui l’ONG Sea Sheperd. A benedire l’accordo ci sarebbe stato il segretario di Stato americano, Hillary Clinton.


Sette miliardi e seicento mila euro: è questa la cifra che lo Stato italiano, tramite finanziamenti, ha erogato alla Fiat tra il 1977 e il 2009

Ecco quanto ha erogato lo stato italiano alla fiat in questi anni secondo uno studio... Che dunque ce li renda...
Notizia presa da qua

Sette miliardi e seicento mila euro: è questa la cifra che lo Stato italiano, tramite finanziamenti,  ha erogato alla Fiat tra il 1977 e il 2009. Il dato proviene da Giuseppe Bortolussi, segretario degli artigiani e dei piccoli imprenditori della Cgia di Mestre, che ha quindi fornito il dato dei soldi pubblici finiti a Torino nel corso degli ultimi 33 anni. Si tratta di "una cifra importante - spiega Bortolussi - che ha toccato la dimensione economica più rilevante negli anni '80. In questo periodo di profonda ristrutturazione di tutto il settore automobilistico mondiale, la casa torinese ha ricevuto dallo Stato italiano oltre 5,1 mld di euro. A fronte di questi dati - afferma il segretario - le affermazioni fatte nei giorni scorsi dal dottor Marchionne mi sembrano quanto meno ingenerose".

Bortolussi prosegue fornendo numeri più dettagliati: dal 1990 in poi, 1,279 miliardi di euro sono stati investiti per la costruzione degli impianti di Melfi e Pratola Serra. Altri 272,7 milioni sono stati utilizzati per ristrutturare gli impianti di Melfi e Foggia tra il 1997 e il 2003. Lo Stato ha inoltre "coperto" gli incentivi alla rottamazione con 465 milioni di euro. Trattasi sempre di fondi statali, pubblici. "In questa analisi - conclude Bortolussi - non abbiamo tenuto conto dell’importo sostenuto per l’erogazione degli ammortizzatori sociali. Tra il 1991 e il 2002 la spesa è stata pari a 1,15 mld di euro. Un’entità, che è bene ricordare, è stata sostenuta anche dalla Fiat e dai suoi dipendenti".
Non è proprio che il prete, prima di ritrattare, dicesse cose sbagliate, anzi....

------------------------------------------------------------------------------------------------

Al terzo furto in tre anni un prete di Rigutino, popolosa frazione di Arezzo, se l'è presa contro i rom, arrivando a citare Heinrich Himmler, l'alto ufficiale delle SS che si distinse per la ferocia contro i nomadi. Richiamato dal vescovo Riccardo Fontana, il parroco è stato costretto a chiedere pubblicamente scusa.

I FURTI. I responsabili dei furti, tre in due anni, in chiesa e nei locali attigui, non sono mai stati identificati. Ma don Virgilio la sua idea se l'era fatta. Così ha preso carta e penna ed ha utilizzato l'ultimo numero di 'Vita Parrocchiale', un foglio inviato a tutte le famiglie, per esprimere la sua rabbia per i furti, accusando i nomadi.

INDIGNAZIONE. Forte la reazione di molti fedeli, come riporta oggi il Nuovo Corriere di Arezzo. Il parroco era già noto per la presa di posizione assunta, cinque anni fa, durante la discussione sulla sepoltura dei musulmani nel cimitero. Allora don Virgilio si oppose fermamente. Oggi il prete si è scusato pubblicamente con i fedeli.

Notizia presa da qui

Esportatori ed importatori di grano del mondo

Ecco il relativo grafico:

da tenere a mente che:
Alcuni tra i principali produttori di cereali sono stati colpiti da siccità l'Argentina e gli Stati Uniti, da inondazioni come l'Australia o da un caldo infernale, mai registrato nell'ultimo secolo, come la Russia.

La Russia, finora la terza esportatrice di frumento, dovrà importare 5 milioni di tonnellate di cereali e insieme all'Ucraina ha posto restrizioni all'esportazione. La Cina, da nazione esportatrice, è diventata importatrice, in prevalenza da Argentina e Stati Uniti, a causa dell'urbanizzazione e della crescente scarsità d'acqua. Nei primi sette mesi del 2010 la Cina ha importato circa 38 milioni di tonnellate di cereali, con un aumento del 20% anno su anno. La sola quantità di grano importata nel 2010 è stata 56 volte quella del 2009. Nel mondo le prime nazioni importatrici sono nelle aree del Nord Africa e nel Medio Oriente.

Gajda, visualizzare le città di tutto il mondo tramite webcam

In determinate città del mondo vengono piazzate delle webcam a ripresa fissa, quindi 24 ore su 24, per visualizzare luoghi più appariscenti o semplicemente quelle determinata zona. L’applicazione online che offre questo servizio si chiama Gajda.

Questa permette, dopo aver selezionata la regione di interesse, di selezionare la webcam ed addirittura di scegliere la direzione e l'angolo di visualizzazione. 

http://www.webviewcams.com/

Digitale terrestre, scie chimiche e militirizzazione del pianeta

Ecco una spiegazione del perchè delle scie chimiche e introduzione del digitale terrestre per poter riciclare le frequenze da utilizzarsi per mini dispositivi di monitoraggio della terra rilasciati con le scie chimiche. Inquietante:

http://www.tankerenemy.com/2010/12/digitale-terrestre-e-militarizzazione.html


----------------------------------------------------------------------------------

Che cosa implicherà il passaggio al digitale terrestre? In questo periodo in cui il sistema di ricezione analogico dei televisori viene, regione dopo regione, sostituito dal digitale, si liberano via via nuovi canali nella banda VHF (Very high frequencies) e UHF (Ultra high frequencies). Questa gamma, compresa fra 30 e 300 MHz (VHF) e 300 MHz a 3 GHz (UHF), ospita i canali dal 61 al 69.

Da che cosa verranno occupati? Il WRC-07, ovvero la Conferenza mondiale delle comunicazioni, tenutasi a Ginevra nel 2007, ha stabilito che, entro il 2015, debbano essere destinati ai protocolli di telecomunicazione mobile del futuro o IMT (WIMAX e LTE). Fino a tale data, i governi nazionali potranno riservarne l’impiego ai servizi telefonici. Dai lavori del simposio sono emerse delle informazioni molto interessanti: alla frequenza dei 18 GHz sono stati assegnati ulteriori 100 MHz per applicazioni meteorologiche; alla frequenza dei 9 GHz, altri 300 MHz per osservazioni planetarie. Infine molte frequenze destinate alla radioastronomia sono state protette.

Ora, consideriamo il nesso tra attività di aerosol clandestino e meteorologia: è corretto affermare che sono due àmbiti interdipendenti. Infatti non solo i fenomeni atmosferici sono pesantemente condizionati dalle irrorazioni, ma con gli aerei chimici sono dispersi micro-sensori usati per le previsioni del tempo, previsioni che, in molti casi, sono decisioni. E’ evidente dunque che la gestione di questi interventi, monopolizzati dai militari, avviene oggi giorno con nano-strumenti che funzionano sul range menzionato sopra. Era necessario per i militari occupare un ampio segmento delle frequenze elettromagnetiche per gestire e dirigere, attraverso un capillare coordinamento, le dinamiche meteo-climatiche.

La transizione allo scalcinato digitale terrestre, lungi dall’essere un vantaggio per i cittadini, blanditi ed imbrogliati con la promessa di poter usufruire di numerosi canali tematici, è soltanto finalizzata ad un’ulteriore militarizzazione del pianeta e presumibilmente dello spazio circostante la Terra. I nanosensori meteorologici e quelli per la sorveglianza operano sulle bande che erano dedicate alla ricetrasmissione dei programmi analogici. La destinazione di frequenze alle esplorazioni planetarie ed alla radioastronomia lascia intuire che il complesso strategico ed industriale intende tenere sott’occhio possibili intrusioni sgradite al sistema. Sappiamo che questo scenario può apparire fantasioso, ma il formidabile spiegamento di forze nelle regioni attorno a Gaia, attraverso droni di alta quota, satelliti, stazioni orbitanti munite di dispositivi bellici…, ben si inquadra in un conflitto segreto per il dominio del pianeta. Il vero scontro, quello finale, forse non vedrà contrapposte superpotenze terrestri…

Codice sconto per www.venere.com - Motore di ricerca per viaggi e prenotazioni

Ciao a tutti,

ho avuto modo di prenotare una vacanza con il motore di ricerca:

www.venere.com

mi è stato dato un codice sconto da dare ad amici o conoscenti nel caso decidessero di utilizzare tale codice per prenotare una qualsiasi struttura.

Se utilizzate tale codice vi sarà riconosciuto uno sconto del 4%.

A2TEH2Z

Ciao!

il rallentamento della Corrente del Golfo e le sue ripercussioni

Ecco un articolo molto interessante che ipotizza il collegamento fra la marea nera, il rallentamento della corrente del golfo osservato in questo periodo.
 

 
I fragili equilibri della Terra sono stati sconvolti da decenni di manipolazioni. Tra le più recenti aberrazioni climatiche suscita particolare inquietudine il rischio che la Corrente del Golfo deceleri, per via del riscaldamento dell'atmosfera, in buona parte dovuto alle emissioni elettromagnetiche. Stando ad alcuni studi, la corrente calda che si forma ad est del Messico avrebbe già subìto una diminuzione della velocità: è un fenomeno foriero di ulteriori sconquassi meteorologici, suscettibili di influire sugli ecosistemi, sulle produzioni agricole, sullo stile di vita, sui consumi…

Per comprendere le ragioni e le possibili conseguenze di queste "discrasie", è necessario soffermarsi sul cosiddetto "meccanismo della pompa salina".

"Gli oceani del pianeta ricoprono circa il 70% della superficie della Terra. Il volume del mare è immenso e contiene molto calore. Parte di questo calore, per opera delle correnti marine, è trasferito dalle aree calde vicino all’Equatore ad aree più fredde a nord e a sud. Questo trasporto di calore è essenziale per le condizioni climatiche e meteorologiche nelle aree più fredde, poiché esse ricevono proprio dalle correnti marine la maggior parte del calore. Le condizioni climatiche e meteorologiche sono determinate generalmente dagli oceani. La Corrente del Golfo porta calore nel Nord Atlantico ed ha un impatto considerevole sul clima europeo. La salinità della Corrente del Golfo è una condizione fondamentale per consentire la formazione di acque profonde nel Mare del Nord e nel Mare della Groenlandia.

Le condizioni climatiche e meteorologiche in Europa dipendono molto dalla Corrente del Golfo che, dal mare al largo della Florida, porta calore al Nord Europa raggiungendo prima l’Islanda, poi le isole Far Oer e la Norvegia settentrionale. In queste parti dell’Oceano Atlantico l’atmosfera è riscaldata dalla Corrente del Golfo. L’aria calda soffia attraverso l’Europa con venti da ovest. Per questo motivo l’Europa ha inverni più miti.

Nel Mare del Nord e nel Mare della Groenlandia, l’acqua di superficie discende per diversi chilometri fino a raggiungere il fondo dell’oceano per poi dirigersi nuovamente verso sud. La discesa dell’acqua di superficie determina l’arrivo di nuova acqua di superficie da sud. Questa corrente da sud è la Corrente del Golfo.

La formazione di acque profonde nel Nord Atlantico è come una pompa gigantesca. Essa è responsabile della creazione di una corrente marina di profondità che agisce sotto correnti di superficie ben note e che interessa l’intero pianeta. Prima che le acque profonde del Nord Atlantico ritornino in superficie, riapparendo in luoghi diversi, anche nell’Oceano Pacifico, trascorrono molte centinaia (forse persino migliaia) di anni. Ma per quale motivo le masse d’acqua nel Nord Atlantico scendono in profondità? Che cosa determina il funzionamento ininterrotto della pompa? L’acqua scende in profondità in prossimità del fronte di ghiaccio polare e poi scorre nuovamente verso sud.

La discesa è accelerata quando l’acqua di superficie ghiaccia. Il sale nell’acqua di superficie si libera dal ghiaccio e si aggiunge all’acqua proprio sotto il ghiaccio che si è appena formato. L’aumento nella salinità dell’acqua porta anche un aumento di densità dell’acqua. Quindi è l’aumento di salinità il fenomeno che determina la discesa di acqua in profondità. La pompa salina attira acqua calda e salata da sud (la Corrente del Golfo) e spinge acqua fredda e salata di profondità verso sud.

Il Nord Atlantico si caratterizza per una bassa salinità quindi la Corrente del Golfo deve fornire sempre nuova acqua salata per far funzionare la pompa; ecco il perché del nome: pompa salina. Il funzionamento della pompa è determinato anche dal fatto che l’acqua ghiaccia e poi si scioglie nuovamente.

Affinché la pompa salina possa funzionare con efficacia è essenziale che la profondità del mare sia notevole. È quindi importante che la calotta glaciale si trovi nelle aree di fondale profondo del Nord Atlantico, ossia nel Mare di Groenlandia e nel Mare del Nord.

La temperatura media dell’atmosfera è in aumento costante ormai da molti anni. [...] Temperature più elevate nell’atmosfera sposteranno il fronte dei ghiacci polari verso nord e più vicino alla terraferma. Il fronte di ghiaccio, allontanandosi dai tratti di mare profondi tra la Groenlandia e la Norvegia ed entrando in acque più basse, può determinare una sostanziale riduzione della forza della pompa salina.

Se la pompa salina perde in potenza, diminuirà in proporzione anche la fornitura di acqua salata calda verso il Nord Atlantico per opera della Corrente del Golfo. La salinità dell’acqua diminuirà ed anche la potenza della pompa salina diminuirebbe ulteriormente.

Tale processo potrebbe determinare una glaciazione rapida e permanente delle acque a nord dell’Islanda e delle Isole Far Oer. A questo punto la pompa salina e la Corrente del Golfo non potrebbero più portare calore nelle acque a nord dell’Islanda. Le temperature in queste aree diminuirebbero fino a un livello più basso rispetto a quello attuale determinando, in nord Europa, un clima significativamente più freddo, forse vicino a quello dell’Era glaciale.

Alessandro ed Alessio De Angelis chiamano in causa anche l'incidente occorso nella piattaforma petrolifera "Deep water horizon": "L'acqua mista a petrolio è più leggera e può impedirne l'inabissamento, bloccando il meccanismo della pompa salina. Inoltre la marea nera potrebbe sporcare le superfici dei ghiacciai della Groenlandia e del pack artico, determinando un maggiore assorbimento dei raggi solari, in grado di accelerare il processo di scioglimento dei ghiacciai con un più consistente afflusso di acqua dolce, più leggera di quella salata. Ciò aumenterebbe il rischio del blocco della Corrente del Golfo. Circa 11.400 anni or sono avvenne l'ultima "piccola era glaciale", causata dall'immissione di enormi quantità di acqua dolce provenienti dal lago Agassiz nel Nord Atlantico che interruppe la Corrente sicché i ghiacciai si espansero in Europa fino alle Alpi ed in America fino al New England".

E' possibile che l'esplosione della piattaforma “Deep water horizon” non sia stata casuale: per sciogliere il greggio è stato impiegato un solvente estremamente tossico: il Corexit 9527.

I misteri in Arkansas: la "pioggia" di merli, poi la moria di pesci. Possibili cause meteorologiche?

Segnalo questa notizia molto singolare, che sia collegato con il discorso delle scie chimiche e dell'HAARP come da precedenti post?


<...Partiamo da quanto accaduto a fine anno, di strettamente meteorologico: una serie di tornado hanno sconvolto alcune zone dell'Arkansas, coinvolgendo anche gli stati del Missouri ed Illinois. Si è trattato di eventi tornadici d'assoluto rilievo per il periodo, in quanto solitamente i maggiori fenomeni vorticosi si verificano nelle stagioni intermedie. L'intensità rilevante di questi episodi di maltempo ha causato 7 vittime accertate e pare che alcuni detriti siano stati trovati persino in zone distanti diverse decine di chilometri dai luoghi dove sono passati i tornado.
Bizzarrie meteo, in Arkansas sono piovuti migliaia di merli dal cielo In coincidenza quasi perfetta con questi tornado, è giunta la notizia della strage di merli rinvenuta proprio in Arkansas, sulla cittadina di Beebe. Immediato pensare subito ad eventi che potessero essere correlati: d'altronde non sarebbe la prima volta che in qualche posto del globo possano cadere animali risucchiati dalla forza dei tornado e caduti a distanza notevole dai luoghi d'origine, anche se solitamente i volatili non sono certo le prede che finiscono "inghiottite" nella trappola dei vortici ad imbuto.
Alcune migliaia di merli sono precipitati dal cielo, forse un po' troppi perché lo stormo potesse cadere vittima di un vortice tornadico. Inoltre, alcune testimonianze smentirebbero la possibile causa meteorologica di fronte a questo episodio: i merli infatti sono apparsi come impazziti e pare volassero troppo bassi sbattendo fra loro e contro qualunque superficie: in base a questa ipotesi, i volatili sarebbero stati spaventati dagli spari dei fuochi d'artificio, data la coincidenza di quanto avvenuto esattamente con la notte di San Silvestro.
Non bastassero i merli, è poi stata divulgata la notizia di una notevole moria di pesci sul fiume Arkansas, in un'area distante circa 200 km dal luogo dove si sono scaraventati a terra i merli. Solo una specie di pesci (il pesce tamburo) sarebbe stato colpito dentro il fiume e questo va ad escludere i casi di avvelenamento o mancanza d'ossigeno. Di sicuro a tal riguardo non sono certamente in ballo cause meteo...>

Incidenti stradali, in italia sono i toscani i piu' spericolati mentre sono i pistoiesi i più spericolati

Non è un bel vanto per i toscani ed in seconda istanza per i pistoiesi
----------------------------------------------------------------

Sicurezza stradale, la Toscana è prima in classifica per numero di denunce di sinistri con colpa. Un primato che emerge con chiarezza da un'indagine di Assicurazione.it. Insomma sono gli automobilisti toscani i più indisciplinati d'Italia. E quasi uno su 10 ha provocato un incidente nel corso dell'ultimo anno. 

I DATI. Oltre il 7% dei conducenti toscani, infatti, ha causato un sinistro nell'arco del 2010. Sul podio assieme ai toscani ci sono i siciliani (che rappresentano il 6,7% delle denunce) e i pugliesi, sul terzo gradino. Sopra alla media nazionale anche il numero di denunce presentato in Umbria, Piemonte, Lazio e Liguria, tutti superiori al 6%. I più disciplinati, invece, sono i molisani, seguiti dai lucani e dagli emiliani.

PISTOIESI PERICOLOSI. A presentare il numero più alto di denunce sono stati i pistoiesi, tant'è che l'8% di loro dovrà cambiare classe di merito. Grosseto invece è la più virtuosa delle province.

MEDICI SPERICOLATI. I più spericolati al volante sono i medici, anche se rispetto all'anno scorso sembrano aver messo la testa a posto (6,70% in calo rispetto al 7,37% dello scorso anno). Anche gli insegnanti sono al vertici della classifica dei più spericolati (6,66%). I più prudenti, invece, sono risultati i vigili urbani (il 4,65% ha causato un incidente) e i sacerdoti (4,98%).

Notizia presa da qua