Filosofia - CAROTE, UOVA E CAFFE’

Ho ricevuto questa mail da un amico, la pubblico come l'ho ricevuta:

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Una carota, un uovo e una tazza di caffè…. Quest’ultima non sarà mai più per te quello che è sempre stata.
Una giovane ragazza venne dalla madre per lamentarsi di come la vita fosse così dura per lei. Non sapeva più come cavarsela e aveva tanta voglia di piantare tutto; era stanca di combattere con le vicende della vita. Sembrava che, appena un problema era risolto, un altro ne sorgesse a complicare le cose.
La madre la portò in cucina. Riempì tre tegamini di acqua e li depose sul gas a fuoco alto. Presto l’acqua cominciò a bollire. Nel primo mise una carota, nel secondo un uovo, e nel terzo una manciata di chicchi di caffè macinati. Li lasciò bollire per un certo tempo senza dire niente.
Dopo circa venti minuti spense il fuoco. Tirò fuori la carota e la depose su un piattino. Così fece anche con l’uovo, e versò il caffè, filtrandolo, in una tazza.
Rivolgendosi poi alla figlia, le chiese: “Dimmi cosa vedi.”
“Una carota, un uovo e del caffè”, rispose la figlia.
La madre le disse di avvicinarsi e di toccare la carota. Lo fece e notò che era soffice. Poi la madre le disse di prendere in mano l’uovo e di romperlo.
Dopo averlo tolto il guscio, notò l’uovo indurito dalla bollitura.
Poi la madre disse alla figlia di sorseggiare il caffè. La ragazza cominciò a sorridere al contatto con il ricco aroma del liquido che beveva.
Poi, chiese alla madre: “Che cosa significa tutto questo?”
La madre le spiegò che ognuna delle tre cose aveva dovuto far fronte alla stessa avversità: l’acqua bollente. E ognuna di esse aveva reagito in modo diverso.
La carota era entrata nell’acqua forte e dura…. Ma dopo aver lottato con l’acqua bollente, si era rammollita e indebolita.
L’uovo era entrato nell’acqua fragile. Il guscio sottile proteggeva il suo interno liquido, ma dopo aver lottato con l’acqua bollente si era indurito.
Il caffè macinato, invece, si era comportato in modo del tutto unico. Dopo essere stato gettato nell’acqua bollente, esso aveva agito sull’acqua e l’aveva trasformata!
“Con quale di questi tre ti identifichi”, chiese la madre alla figlia?
“Quando l’avversità bussa alla tua porta, come rispondi? Ti comporti come la carota, come l’uovo o come i grani di caffè macinati?
Chiediti sempre “a quale di questi tre rassomiglio”? Sono come la carota che sembra forte e dura, poi a causa della sofferenza e dell’avversità divento soffice e rammollita e perdo la mia forza?
Sono come l’uovo che all’inizio ha un cuore tenero e malleabile, ma cambia con il calore? Avevo un buon carattere e un’indole serena, poi a causa di una sofferenza causata dalla morte di una persona cara o da una depressione, una transazione finanziaria andata male o qualche altra prova, sono diventato  indurito e gelido? Forse il mio guscio sembra sempre lo stesso, ma all’interno mi sento amareggiato e indurito, con uno spirito arido e un cuore duro?
Oppure, sono come il caffè macinato? Se guardi bene, esso cambia l’acqua, cioè proprio quelle circostanze che gli procurano sofferenza. Quando l’acqua si scalda, il caffè comincia a emanare il suo aroma e la sua fragranza.
Se sei come il caffè, quando le cose cominceranno ad andarti male, tu diventerai migliore e cambierai la situazione che ti concerne.
Quando ti senti male, e le prove della vita sembrano essere enormi, cerchi di elevarti ad un altro livello? Come ti comporti nelle avversità? Sei come una carota, un uovo o come i grani di caffè macinato?
Possa tu avere abbastanza gioia da renderti dolce, abbastanza prove da renderti forte, e abbastanza sofferenze da farti rimanere umano, e abbastanza speranza da renderti felice.
Le persone più felici non sono quelle che hanno il meglio di tutto; Sono quelle che sanno tirare il meglio da quello che la vita riserva loro. Il futuro più luminoso sarà sempre basato su un passato dimenticato; non puoi avanzare nella vita se non lasci andare gli sbagli del tuo passato e tutto quello che ti fa soffrire nel profondo.
Quando sei nato piangevi e tutti intorno a te ridevano. Vivi la tua vita in modo tale che, alla fine, tu riderai mentre gli altri piangeranno.
Forse, vorrai mandare questo messaggio alle persone che contano per te (io l’ho appena fatto!) a coloro che sono stati importanti per te in un modo o nell’altro. A coloro che ti fanno sorridere quando ne hai più bisogno, a coloro che ti fanno vedere il lato più bello della vita, quando sei “giù”, a coloro la cui amicizia ti è cara e a coloro che contano per te. 

Auguro a TE e anche a me, di essere come il caffè

Interviste - Intervista a Dario Fo

ecco qualche spunto che ritengo interessante dell'intervista di Dario Fo, l'articolo integrale qui:

http://antefatto.ilcannocchiale.it/post/2492150.html


<...Di conseguenza la “soffiata” è stata determinante per scansare. Ma torniamo ai tuoi predecessori: quale ti è più vicino? Pirandello presumo, per certi versi, oppure no?

No, meno vicino Pirandello. Invece, Quasimodo: io lo amavo molto, anche perché mi ha fatto conoscere i greci; i grandi poeti greci e anche il teatro greco perché ho parlato con lui. Eravamo legati da un pensiero, da un modo di vedere, da una ideologia: termine che adesso è proibito......>



<...Per carità, non si può dire. Oggi come sai, c’è una ideologia determinante che è quella del non avere ideologie: non sanno che è un’ideologia...Ma a proposito del Premio, al di là del fare uscire o non fare uscire il nome, c’è tutta una trama dietro, dei risvolti, dei misteri dietro la consegna di questo premio, no? Che cosa succede esattamente?

Una cosa che ho scoperto dopo: quando sono andato a ricevere il premio, nei giorni ancora prima che ci fosse il rito, ho incontrato i maestri, i dottori li chiamano...coloro che hanno deciso di dare il premio, che hanno deciso di offrire il premio a me. Sono parecchi, io ne ho contati quindici, importantissimi; legati a tutte le categorie che sorreggono e sostengono il discorso della letteratura, del teatro dell’espressione e via dicendo. E la cosa che mi ha sorpreso, è il lavoro che fanno sulla scelta. Io sono entrato in una stanza dove c’erano alcuni concorrenti, alcuni che poi sono stati premiati dopo. Ho visto già i libri...perché lo preparano anche vent’anni prima e poi ho scoperto che c’erano anche dei testi, miei, che io avevo perduto, e loro li avevano...Volevo dire, che nel premio Nobel, oltre che la scrittura o la messa in scena in questo caso, è valutata e approfondita la tua vita. Cioè che cosa hai fatto, come ti sei comportato, che cosa hai usato della tua vita nella società e nella collettività...>


<...E poi arriviamo a Berlusconi, che nel 1997 disse “i giullari prendono il premio Nobel”...

Ma la cosa che fa paura è di nuovo l’ignoranza. Un’ignoranza abissale. Io non so dove abbia studiato la letteratura, se l’ha studiata, perché è chiaro che i più grandi giullari, che so’: Bonvesin della Riva, Bescapè, erano delle persone di una cultura straordinaria… se pensi alla struttura per mettere in piedi “il dolce stil novo”, vedi che è venuto dallo studio di tutti i più grandi poeti italiani di allora presso i giullari. Credere che i giullari come i comici siano...

...siano stipati nel cassetto dei cialtroni...

...erano laureati, notai, gente che sapeva leggere, che conosceva il greco, gli unici. Gente che sorpassavano i sacerdoti, gli scienziati della chiesa...Certo, essere convinti che “giullare” sia il termine dispregiativo e soprattutto che questi siano dei cialtroni, barzellettieri da poco conto, vuol dire non conoscere la letteratura. Dante Alighieri si è raccolto tutto quello che avevano scritto i giullari o era stato riscritto da altri per strutturare l’impianto di un nuovo modo di esprimersi. E di scrivere....>

Servizio Pubblico - Puntata 06 del 29 novembre 2012

Di seguito la sesta puntata completa di Servizio pubblico del 29 novembre 2012



Se siete interessati a scaricare la puntata completa, convertire e scaricare i filmati di youtube suggerisco il seguente articolo:



<--------------------->

Ecco i vari spezzoni:



Serviziopubblico ha caricato La guerra di Taranto - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Dopo l'inchiesta e gli arresti disposti dalla magistratura, l'Ilva decide di chiudere gli impianti. E gli operai
occupano la fabbrica. La guerra di Taranto tra impianti sequestrati e trombe d'aria




Serviziopubblico ha caricato Voglia di politica buona - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Queste primarie le hanno vinte le persone in fila per votare. In giro c'è tanta voglia di ascoltare buona politica ed i risultati di Servizio Pubblico lo confermano. Eppure "sotto la crosta la gente crepa".



Serviziopubblico ha caricato Esclusivo: Ilva, polveri e diossina.






Che fine fanno le polveri-residuo cariche di diossina dell'Ilva di Taranto? In questa anticipazione della puntata di stasera, si vede come le polveri, in barba alle procedure di legge, vengono caricate e scaricate dai lavoratori a cielo aperto, senza protezioni di alcun tipo, e disperse nell'aria



Serviziopubblico ha caricato Vecchi in erba - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Secondo Aldo Busi nella politica italiana mancano ricambi ed i giovani vengono scelti secondo la gerontocrazia.



Serviziopubblico ha caricato L'Ilva non è un paradiso - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Gianni Dragoni racconta la storia dell'Ilva di Taranto. Cambi di denominazione, passaggi di proprietà e privatizzazioni.



Serviziopubblico ha caricato Polveri private - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Per Matteo Renzi la politica a Taranto è mancata in malo modo. Negli ultimi venti anni in tutto il mondo si è tentato di garantire il diritto al lavoro ed alla salute del lavoratore. Tranne all'Ilva.



Serviziopubblico ha caricato Senza respiro - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Stefano Maria Bianchi ci racconta insieme a Cataldo, lavoratore dell'Ilva, le difficoltà dei lavoratori tarantini. E del labirinto in cui vivono.



Serviziopubblico ha caricato Quale futuro? - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Il fermo dei lavoratori dell'Ilva blocca la produzione in tutta Italia. E di conseguenza tante aziende che si riforniscono di acciaio dovranno rallentare. Da questo nascono le paure di tanti lavoratori. Ed il decreto Monti a Landini risulta poco chiaro.



Serviziopubblico ha caricato Lavoratori a ricatto - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Guido Crosetto sulla questione Ilva la pensa come Landini "Non ci si può dividere sul giudizio". Ed i lavoratori non possono essere utilizzati come ricatto alla città.



Serviziopubblico ha caricato Ci vuole uno Stato serio - Puntata 05 - Servizio Pubblico.






Ci sono diversi modelli stranieri che ci indicano altre vie percorribili. Ma il nostro Stato non ha mai obbligato nessuno alla bonifica ambientale. E questo non è uno Stato credibile.



Serviziopubblico ha caricato Rapporti tra Ilva e Chiesa - Puntata 06 - Servizio Pubblico.






Don Marco Gerardo è indagato con l'accusa di aver fatto di false dichiarazioni ai pm, non avendo fornito particolari, dichiarando di non esserne a conoscenza, su una donazione di 10mila euro che l'Ilva asserisce di aver fatto all'arcivescovo attraverso l'ex pr del Gruppo, Girolamo Archinà.


Serviziopubblico ha caricato Guerra per bande - Puntata 06 - Servizio Pubblico.






Marco Travaglio attraversa la storia dell'Ilva. Indagini della magistrature e movimenti politici che hanno aggiunto del torbido alla vicenda. Ed anche la Chiesa pare non sia stata proprio a guardare. Se la gente sapesse cosa si è scoperto dalle indagini cosa succederebbe?



Serviziopubblico ha caricato Morte bianca all'Ilva - Puntata 06 - Servizio Pubblico.






Claudio Marsella, 29 anni: l'ennesima morte sul lavoro. E' rimasto schiacciato durante le operazioni di aggancio di un carro ferroviario.



Serviziopubblico ha caricato Uomini politici in tonaca - Puntata 06 - Servizio Pubblico.






Anche i preti non dicono più la verità? Anche loro aspettano che la giustizia faccia il suo corso? E chi è Riva, imprenditore che prende un sacco di soldi e non investe nell'azienda neanche un euro?



Serviziopubblico ha caricato Il tempo si è fermato - Puntata 06 - Servizio Pubblico.






Cosa è successo negli ultimi diciassette anni di Ilva? I comunicati stampa si susseguoni, ma cosa dicono realmente? Niente

Servizio Pubblico - Puntata 05 del 22 novembre 2012

Di seguito la quinta puntata completa di Servizio pubblico del 22 novembre 2012















Se siete interessati a scaricare la puntata completa, convertire e scaricare i filmati di youtube suggerisco il seguente articolo:

http://alessandromazzanti.blogspot.com/2011/12/multimedia-scaricare-ed-editare-filmati.html


<--------------------->

Ecco i vari spezzoni:



Serviziopubblico ha caricato Ci aspettano mesi difficili - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Ci aspettano mesi difficili - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Claudio Pappaianni ed Andrea Casadio raccontano le drammatiche vicende dei lavoratori costretti a scendere a compromessi e delle famiglie italiane che non arrivano a fine mese. Ed a questa gente cosa può interessare dello spread?



Serviziopubblico ha caricato Ragione di Stato - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Ragione di Stato - Puntata 05 - Servizio Pubblico

"In questo momento la ragione di Stato potrebbe essere chiamata dittatura dello spread". Con queste parole si apre l'editoriale di Michele Santoro evidenziando le criticità di un'Italia in ginocchio.



Serviziopubblico ha caricato Monti dopo Monti - Puntata 05 - Servizio Pubblico.







Monti dopo Monti - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Monti ha intenzione di ricandidarsi? E i ministri saranno disponibili in un eventuale Monti bis?


Serviziopubblico ha caricato Senza controllo - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Senza controllo - Puntata 05 - Servizio Pubblico

"Non sono preoccupato del futuro di Monti, ma di quello dei miei cinque nipoti." Nichi Vendola afferma che in questo momento sia impossibile verificare i risultati del governo e gli effetti delle riforme in atto. Intanto il debito pubblico aumenta.



Serviziopubblico ha caricato Un mercato esoterico - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Un mercato esoterico - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Una volta dimessosi, l'ex ministro Brunetta ha analizzato il mercato europeo per capire il funzionamento degli indici dello spread e dei mercati in generale. Secondo Brunetta qualcosa non torna e l'incidenza dello spread sulla vita pubblica è minima. Ma perché ci hanno fatto credere il contrario?



Serviziopubblico ha caricato Non sono tempi normali - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Non sono tempi normali - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Edoardo Nesi, scrittore, osserva la situazione europea e le soluzioni proposte dal governo Monti. Critico sulloperato, ma caustico nell'affermare "Con Berlusconi al Governo si rideva di noi".








Serviziopubblico ha caricato Rispettate i nostri diritti - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Rispettate i nostri diritti - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Federica racconta cosa ha spinto migliaia di giovani in Italia come in Europa a scendere in strada per protestare contro le manovre economiche dei governi. E per riprendersi il futuro.



Serviziopubblico ha caricato La vedova - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



La vedova - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Claudio Pappaianni intervista Ernestina Sorgente vedova di Carmine Cervera, precario.



Serviziopubblico ha caricato La versione di Ghedini - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



La versione di Ghedini - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Nella versione dell'avvocato di Berlusconi qualcosa non torna, affermando che si è trattato di un sequestro lampo. Ma i coniugi Spinelli, la parola sequestro non l'hanno mai pronunciata.








Serviziopubblico ha caricato Un sequestro affettuoso - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Un sequestro affettuoso - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Marco Travaglio ripercorre il sequestro Spinelli analizzando fatti, movimenti e personaggi cercando di districare la matassa.



Serviziopubblico ha caricato Una scuola ad ostacoli - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Una scuola ad ostacoli - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Ernestina in studio racconta le vicissitudini del marito precario. Tra concorsi, esami continui e l'amore per una professione difficile da esercitare.



Serviziopubblico ha caricato Candidati a confronto, Bersani - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Candidati a confronto, Bersani - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Luca Bertazzoni incontra Pier Luigi Bersani e con lui affronta i temi relativi alla mancata fiducia ad un nuovo governo Monti, i temi del lavoro e delle alleanze politiche.






 


Serviziopubblico ha caricato La precarietà è un crimine sociale - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



La precarietà è un crimine sociale - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Il lavoro precario è un crimine. Viene a mancare all'uomo il diritto ad essere libero. Nichi Vendola non usa mezzi termini per descrivere la difficile situazione vissuta da molti lavoratori.



Serviziopubblico ha caricato I bambini senza mensa - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



I bambini senza mensa - Puntata 05 - Servizio Pubblico

A Vigevano l'amministrazione ha deciso che chi non può pagare la mensa non ha diritto a farci mangiare il proprio bambino.



Serviziopubblico ha caricato Recupero crediti - Puntata 05 - Servizio Pubblico.



Recupero crediti - Puntata 05 - Servizio Pubblico

Gianni Dragoni analizza il concetto di "evasori totali" secondo i parametri dell'agenzia delle entrate. Quando scattano i controlli? In questo processo dove si inserise il redditometro?