Proverbi - Pensiero del giorno Bertrand Russell



 

"Non smettete mai di protestare; non smettete mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l’autorità, i luoghi comuni, i dogmi. Non esiste la verità assoluta. Non smettete di pensare. Siate voci fuori dal coro. Siate il peso che inclina il piano. 

[...] 

Siate sempre informati e non chiudetevi alla conoscenza perché anche il sapere è un’arma. Forse non cambierete il mondo, ma avrete contribuito a inclinare il piano nella vostra direzione e avrete reso la vostra vita degna di essere raccontata. Un uomo che non dissente è un seme che non crescerà mai” (Bertrand Russell)

Servizio Pubblico - Puntata 19 del 28 marzo 2013

[fonte  http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/28/servizio-pubblico-ancora-qua-riguarda-tutti-video-della-diciannovesima-puntata/545611/]




Se siete interessati a scaricare la puntata completa, convertire e scaricare i filmati di youtube suggerisco il seguente articolo:

http://alessandromazzanti.blogspot.com/2011/12/multimedia-scaricare-ed-editare-filmati.html


Santoro a Grillo: “Dona l’anima al diavolo”
Editoriale di apertura di Michele Santoro, che apre la nuova puntata commentando le consultazioni odierne e la strategia del Movimento 5 Stelle. “Bersani canta ‘Io sono ancora qua’, come Vasco Rossi” – esordisce il timoniere di “Servizio Pubblico” – l’anima al diavolo non si vende, ma si dona. Grillo poteva non venderla, ma donarla per consentire a un governo di nascere. E può ancora farlo, suggerendo uno o più nomi di candidati approvabili del Pd”. E aggiunge: “Grillo è mal consigliato: con un governo senza fiducia non si possono fare leggi importanti, come la legge elettorale o il salario minimo garantito”. Santoro poi racconta minuziosamente cosa è avvenuto dopo la telefonata del presidente del Senato, Pietro Grasso, a “Servizio Pubblico” giovedì scorso. “Finita la trasmissione” – afferma – “mi sono precipitato a telefonare al direttore di rete, Ruffini, per fare uno speciale prima di giovedì. Ero pronto a fare un passo indietro per scegliere un altro conduttore per il confronto”. E continua: “Ho appreso che la mattina seguente, alle 7 e 30, Grasso manda una conferma scritta accettando l’invito di Formigli. Poi i telefoni di Grasso e dei suoi collaboratori sono risultati staccati. Contatto allora il centralino del Quirinale e dopo ripetuti tentativi parlo con una segretaria di Grasso che, imbarazzatissima e gentilissima, mi dice che Grasso era fuori Roma”. Santoro però spiega: “Il giorno dopo l’ho incontrato a Roma, ai funerali di Antonio Manganelli”. E domanda, con riferimento a Formigli che non viene nominato esplicitamente: “Cosa sarebbe accaduto se nella polemica tra Saviano e Maroni mi fossi intromesso per invitare Saviano per fare un confronto con Maroni? E noi dovevamo andare proprio da quello che disse: ‘Io nemmen0 10 euro dò a ‘Servizio Pubblico’”?”. E sottolinea che neppure Bersani ha mai voluto mettere piede a Servizio Pubblico. Un po’ come faceva prima Berlusconi (GUARDA IL VIDEO)

Le consultazioni e la protesta in piazza del Pdl
Servizio di Luca Bertazzoni sulla convulsa settimana appena trascorsa: dalle consultazioni alla manifestazione del Pdl in piazza del Popolo a Roma (GUARDA IL VIDEO)

Cacciari sulla crisi dei partiti: “La persona giusta”
Giorgio Napolitano dovrà fare lui stesso un giro di consultazioni. Secondo Cacciari è inutile piangere sul latte versato e sugli errori commessi: bisogna capire se c’è la possibilità di fare un Governo del Presidente in grado di dialogare con il Paese (GUARDA IL VIDEO)

Puppato vs Cacciari su legge elettorale: “Manca la base politica”
Polemica vivace tra Massimo Cacciari e Laura Puppato, secondo la quale l’impossibilità di formare un governo è dovuta al sistema elettorale. L’errore si fonda su una volontà di permettere una democrazia instabile (GUARDA IL VIDEO)

M5S su Bersani presidente
“Votare la fiducia a Pierluigi Bersani? Impossibile”. L’idea di un governo guidato da personalità estranee alla politica, però, piace a diversi deputati e senatori del del MoVimento 5 Stelle (GUARDA IL VIDEO)

 Travaglio a Grasso: “Ascolti questa storia”Replica puntuta e doviziosa del vicedirettore del Fatto Quotidiano al presidente del Senato, Pietro Grasso, che lunedì scorso ha tenuto un monologo a “Piazza pulita”, su La7. Marco Travaglio menziona il tributo del presidente al governo Pdl per la lotta alla mafia, nel corso di una sua ospitata a “La Zanzara” e le parole lusinghiere di Marcello Dell’Utri su Pietro Grasso, definito nuovamente dal giornalista “un furbo”. E ribadisce: “Anche lunedì scorso, famoso come il “lunedì grasso”, si è dimostrato molto furbo, perchè i colleghi magistrati da lei menzionati rischiano la querela, lei no per la sua carica istituzionale”. Travaglio aggiunge: “Lei, caro presidente Grasso, oltre che furbo è anche bugiardo“. Ed elenca tutte le falsità inanellate da Pietro Grasso, ripercorrendo il proprio articolo “Lunedì grasso (con bugie)” (GUARDA IL VIDEO)

De Girolamo su esito delle elezioni: “C’è uno stallo”
Per Nunzia De Girolamo l’atteggiamento di Bersani è da irresponsabile. Ed anche il MoVimento 5 Stelle non sta apportando quelle novità promesse: parlano come vecchi politicanti. Quali scenari si prospettano? (GUARDA IL VIDEO)

Sgarbi vs Cacciari: “Riccardo Muti al Quirinale”
Per Vittorio Sgarbi esiste un Presidente della Repubblica a cui nessuno può dire di no: è Riccardo Muti. Si arriverà mai ad una sintesi? Polemica concitata tra il critico d’arte e Massimo Cacciari, che, sbuffando, invita Santoro a far tacere Sgarbi (GUARDA IL VIDEO)

Sgarbi su Travaglio: “E’ un inquisitore religioso”
Vittorio Sgarbi si esprime sulla questione Travaglio – Grasso. E si chiede: “C’erano i reati ed i presupposti perché la vicenda assumesse la dimensione attuale?”. E rivela uno scherzoso scoop sulle intercettazioni telefoniche di Giorgio Napolitano e Nicola Mancino (GUARDA IL VIDEO)

De Girolamo: “L’epoca dei monologhi”
Chiunque parla fa un monologo e nessuno dialoga”, così, sullo scontro Travaglio – Grasso, si pronuncia Nunzia De Girolamo che aggiunge di essere demotivata dalla situazione politica attuale. E quello che è successo tra Grasso e Travaglio, non aiuta l’esponente Pdl ad ottenere una sintesi (GUARDA IL VIDEO)

Puppato sulle alleanze
Laura Puppato si esprime sui futuri scenari e sulle possibili alleanze. E riprende i temi affrontati da Vittorio Sgarbi su cultura ed istruzione. E trova nel paragone tra Roma e Berlino una chiave di lettura della situazione politica e sociale attuale (GUARDA IL VIDEO)

Travaglio vs De Girolamo sulla questione Tav
La questione Tav scalda gli animi degli ospiti in studio. E su un progetto che finirà tra moltissimi anni, conviene fare un investimento? Intanto le tratte regionali continuano ad essere cancellate. Nunzia De Girolamo ha uno scontro con Marco Travaglio, al quale chiede cosa pensa dell’alta velocità e cita il magistrato Caselli (GUARDA IL VIDEO)

Tutti con Silvio Berlusconi
Il caleidoscopico popolo di Silvio Berlusconi in un ritratto grottesco e surreale di Luca Bertazzoni: dalla fan incallita e pasionaria all’ex omicida. Tutti con il Cavaliere che nella sua arringa ha additato come impresentabile Pierluigi Bersani. Ma non voleva un governissimo col Pd? (GUARDA IL VIDEO)

Caso Aldrovandi, la provocazione del Coisp contro Patrizia Moretti
Patrizia Moretti, mamma di Federico Aldrovandi, racconta la provocatoria manifestazione organizzata dal sindacato della Polizia, il Coisp, in solidarietà dell’assassinio del figlio (GUARDA IL VIDEO)

Caso Aldrovandi, Puppato: “Giustizia sospesa”
Per Laura Puppato si respira una sorta di anarchia, di fai da te: c’è la sensazione di una giustizia sospesa. E questo è un grave esempio di debolezza istituzionale (GUARDA IL VIDEO)

Travaglio e Sgarbi sul caso Aldrovandi
Un piccolo sindacato di polizia organizza una manifestazione per difendere i propri colleghi condannati: possibile che non siano protetti? Interviene in merito Marco Travaglio, mentre Vittorio Sgarbi afferma che il caso dei due Marò prova che c’è una certa confusione (GUARDA IL VIDEO)

Caso Aldrovandi, la mamma Patrizia Moretti: “Dopo che succederà?”
Scontata la pena degli agenti coinvolti nel caso Androvaldi, cosa succederà? Lo Stato, agli occhi di Patrizia Moretti, è un avversario (GUARDA IL VIDEO)

Travaglio: “Il cocciuto Bersani”
Bersani è cocciuto, continua a chiedere sempre le stesse cose: a Napolitano, al Movimento 5 Stelle. Secondo Marco Travaglio tutto questo è il passaggio necessario: adesso cominciano i giochi seri. Non si possono prendere in giro gli elettori (GUARDA IL VIDEO)

E. Ferraggina: “La Grecia è vicina”
Emanuele Ferraggina studia ad Oxford ed ha scritto un libro sui pericoli economici della politica italiana. Quanto siamo vicini alla Grecia adesso che non se ne parla più? (GUARDA IL VIDEO)

E. Ferraggina vs Sgarbi e De Girolamo
Nunzia De Girolamo pone degli interrogativi ad Emanuele Ferraggina sugli argomenti esposti dallo studente di Oxford. Ed i toni della discussione si alzano, coinvolgendo anche Vittorio Sgarbi (GUARDA IL VIDEO)

Dell’Utri: “Arresto? Io ho solo paura di quello cardiaco”
Intervista di Sandro Ruotolo a Marcello Dell’Utri, a ridosso della sentenza di condanna a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Dell’Utri smentisce tutte le accuse a lui rivolte e punta reiteratamente il dito contro Antonio Ingroia. E sulla telefonata di Pietro Grasso a Servizio Pubblico dice: “Non l’avrei mai fatta, non mi sarei mai messo allo stesso livello di chi mi insulta. Bisogna andare oltre gli insulti, come dice Plutarco” (GUARDA IL VIDEO)

Puppato vs De Girolamo: “Un europarlamentare del Pdl appoggiava il Coisp”
Polemica al fulmicotone tra Laura Puppato e Nunzia De Girolamo. Laura Puppato affronta e sottolinea i perché il Pd ed il Pdl non potranno mai fare accordi. Ma sul tema della giustizia fa scattare la risposta di Nunzia De Girolamo. Le due esponenti politiche si scontrano ed arrivano a parlare del M5S. Lo scontro culmina nella domanda che l’esponente del Pd rivolge, con riferimento al parlamentare Potito Salatto: “Chi appoggiava la manifestazione del Coisp contro Patrizia Moretti, la mamma di Federico Aldrovandi? Un europarlamentare eletto col Pdl” (GUARDA IL VIDEO)

Dragoni: “L’eredità dei tecnici”
I conti pubblici peggiorano, la disoccupazione sale e decondo il rapporto sul lavoro della commissione europea l’italia è il paese nel quale la crisi nel 2012 ha avuto le conseguenze maggiori. Ecco la bella eredità che ci lascia il governo dei tecnici (GUARDA IL VIDEO)

Sgarbi difende Berlusconi e Dell’Utri. Scontro con Puppato Vittorio Sgarbi difende la posizione di Silvio Berlusconi e di Marcello Dell’Utri e ha una vivace polemica con Laura Puppato. Secondo il critico d’arte la maggioranza deve essere di voti concreti, altrimenti è meglio tornare a votare. Secondo Vittorio Sgarbi siamo davanti ad impresentabili contro impresentabili? (GUARDA IL VIDEO)

Le vignette di Vauro: dalle consultazioni al caso marò Finale pirotecnico con le vignette di Vauro sulla settimana appena trascorsa: dalle consultazioni a Bersani al sonnellino di Vito Crimi del M5S (GUARDA IL VIDEO)

Politica - Le due lettere aperte a Manganelli di Beppe Grillo e le sue risposte

Segnalo queste due post di Beppe Grillo su e le relative risposte.

Direi materiale molto interessante:

La prima lettera aperta a Manganelli e la sua risposta.
La seconda lettera aperta a Manganelli e la sua risposta.




Istruzione - Come leggere il linguaggio del viso per capire le bugie

Ho letto quest'interessante articolo che mette in evidenza come poter interpretare il linguaggio del viso e del corpo per meglio capire se una persona dice bugie oppure no.

Articolo con interessante valenza pedagogica:

http://www.psicologianeurolinguistica.net/2013/03/svelare-le-bugie-mario-monti-silvio.html

Politica - I poteri del capo dello stato

Di seguito la fonte di queste info

http://www.beppegrillo.it/2013/03/dalema_presidente_della_repubblica/index.html

Di seguito invece i poteri che sono in possesso del capo dello stato (ed io che pensavo che fosse il due di briscola)

"concedere la grazia e di commutare le pene. L'articolo 88 gli consente di sciogliere le Camere. Grazie all'articolo 90 non è responsabile di atti compiuti durante le sue funzioni, tranne che per alto tradimento o attentato alla Costituzione. Può eleggere cinque senatori a vita e alterare la volontà delle urne. Per l'articolo 92 nomina il presidente del Consiglio. In virtù dell'articolo 126 può sciogliere il Consiglio regionale e rimuovere il Presidente della Giunta. Può inoltre nominare un terzo della Corte Costituzionale (articolo 135). Infine, per l'articolo 278 a norma di codice penale è comparabile a un'entità ultraterrena "Chiunque offenda l'onore o il prestigio del Presidente della Repubblica è punito con la reclusione da uno a cinque anni"."

Umor - Rocco Siffredi e la vita "dura"

L'angolo di Flo - Torta con ripieno di mele






 Torta con ripieno di mele

 
 
 
Ingredienti:
 
Per la pasta:
 
230 gr farina;
20 gr farina di riso;
100 gr burro;
40 gr zucchero semolato;
scorza grattugiata di un limone;
1 cucchiaio di rum.
 
Per il ripieno:
 
6 mele renette;
30 gr di pinoli;
il succo di un limone;
60 gr zucchero semolato.
 
 
Procedimento:
 
Preparate la pasta disponendola in una terrina a fontana, poi mettete lo zucchero, la scorza del  limone grattugiato, il burro fuso in precedenza ed un cucchiaio di rum. Impastate velocemente gli ingredienti, formate una palla e mettetela al fresco per 30 minuti.
 





 
 
Sbucciate le mele e tagliatele a dadini, mettetele in una terrina con il succo di limone, lo zucchero ed i pinoli. Amalgamate bene il composto.
 


Trascorso il tempo di riposo della pasta, dividetela in due palline e tirate la paste a sfoglia sottile. Imburrate ed infarinate una teglia tonda e foderate con il primo disco la base. Distribuite il ripieno e ricoprite con il secondo disco di pasta, facendo attenzione a unire bene i bordi.
 
 
 
Accendete il forno a 160 gradi ed infornate la torta per circa 40 minuti, finche' la superficie e' ben dorata. Gustatela calda.
 


Preghiere - EXORCISMUS IN SATANAM ET ANGELOS APOSTATICOS

EXORCISMUS IN SATANAM ET ANGELOS APOSTATICOS


Jussu Leonis Pp. XIII editus
In nomine Patris, et Filii, + et Spiritus Sancti. Amen.

Ps. LXVII.

Exsurgat Deus et dissipentur inimici ejus: et fugiant qui oderunt eum a facie ejus.Sicut deficit fumus, deficiant: sicut fluit cera a facie ignis, sic pereant peccatores a facie Dei.

Ps. XXXIV.

Judica, Domine, nocentes me: expugna impugnantes me.
Confundantur et revereantur quaerentes animam meam.Avertantur retrorsum et confundantur cogitantes mihi mala.
Fiat tamquam pulvis ante faciem venti: et angelus Domini coarctans eos.

Fiat viae illorum tenebrae, et lubricum: et angelus Domini persequens eos.
Quoniam gratis absconderunt mihi interitum laquei sui: supervacue exprobraverunt animam meam.
Veniat illi laqueus quem ignorat; et captio quam anscondit, apprehendat eum: et in laqueum cadat in ipsum.
Anima autem meam exsultabit in Domino: et delectabitur super salutari suo.

Ad Sanctum Michaëlem Archangelum.
Precatio.

Princeps gloriosissime cælestis militiæ, sancte Michaël Archangele, defende nos in prælio et colluctatione, quæ nobis adversus principes et potestates, adversus mundi rectores tenebrarum harum, contra spiritualia nequitiæ, in cælestibusus. Veni in auxilium hominum, quos Deus creavit inexterminabiles, et ad imaginem similitudinis suæ fecit, et a tyrannide diaboli emit pretio magno. Præliare hodie cum beatorum Angelorum exercitu prælia Domini, sicut pugnasti contra ducem superbiæ luciferum, et angelos ejus apostaticos: et non valuerunt, neque locus inventus est eorum amplius in coelo. Sed projectus est draco ille magnus, serpens antiquus, qui vocatur diabolus et satanas, qui seducit universum orbem; et projectus est in terram, et angeli ejus cum illo missi sunt.

En antiquus inimicus et homicida vehementer erectus est. Transfiguratus in angelum lucis, cum tota malignorum spirituum caterva late circuit et invadit terram, ut in ea deleat nomen Dei et Christi ejus, animasque ad æternæ gloriæ coronam destinatas furetur, mactet ac perdat in sempiternum interitum. Virus nequitiæ suæ, tamquam flumen immundissimum, draco maleficus transfundit in homines depravatos mente et corruptos corde; spiritum mendacii, impietatis et blasphemiæ; halitumque mortiferum luxuriæ, vitiorum omnium et iniquitatum.

Ecclesiam, Agni immaculati sponsam, faverrrimi hostes repleverunt amaritudinibus, inebriarunt absinthio; ad omnia desiderabilia ejus impias miserunt manus. Ubi sedes beatissimi Petri et Cathedra veritatis ad lucem gentium constituta est, ibi thronum posuerunt abominationis et impietatis suæ; ut percusso Pastore, et gregem disperdere valeant.

Adesto itaque, Dux invictissime, populo Dei contra irrumpentes spirituales nequitias, et fac victoriam. Te custodem et patronum sancta veneratur Ecclesia; te gloriatur defensore adversus terrestrium et infernorum nefarias potestates; tibi tradidit Dominus animas redemptorum in superna felicitate locandas. Deprecare Deum pacis, ut conterat satanam sub pedibus nostris, ne ultra valeat captivos tenere homines, et Ecclesiæ nocere. Offer nostras preces in conspectu Altissimi, ut cito anticipent nos misericordiæ Domini, et apprehendas draconem, serpentem antiquum, qui est diabolus et satanas, ac ligatum mittas in abyssum, ut non seducat amplius gen tes. Hinc tuo confisi præsidio ac tutela, sacri ministerii nostri auctoritate [si fuerit laicus, vel clericus qui ordinem exorcistatus nondum suscepit, dicat: sacra sanctae Matris Ecclesiae auctoritate], ad infestationes diabolicæ fraudis repellendas in nomine Jesu Christi Dei et Domini nostri fidentes et securi aggredimur.

V. Ecce Crucem Domini, fugite partes adversæ.
R. Vicit Leo de tribu Juda, radix David.
V. Fiat misericordia tua, Domine, super nos.
R. Quemadmodum speravimus in te.
V. Domine, exaudi orationem meam.
R. Et clamor meus ad te veniat.
[si fuerit saltem diaconus subjungat V. Dominus vobiscum.
R. Et cum spiritu tuo.]
Oremus.
Deus, et Pater Domini nostri Jesu Christi, invocamus nomen sanctum tuum, et clementiam tuam supplices exposcimus ut, per intercessionem immaculatæ semper Virginis Dei Genitricis Mariæ, beati Michaëlis Archangeli, beati Joseph ejusdem beatæ Virginis Sponsi, beatorum Apostolorum Petri et Pauli et omnium Sanctorum, adversus satanam, omnesque alios immundos spiritus, qui ad nocendum humano generi animasque perdendas pervagantur in mundo, nobis auxilium præstare digneris. Per eumdem Christum Dominum nostrum. Amen.

EXORCISMUS

Exorcizamus te, omnis immundus spiritus, omnis satanica potestas, omnis incursio infernalis adversarii, omnis legio, omnis congregatio et secta diabolica, in nomine et virtute Domini Nostri Jesu + Christi, eradicare et effugare a Dei Ecclesia, ab animabus ad imaginem Dei conditis ac pretioso divini Agni sanguine redemptis + . Non ultra audeas, serpens callidissime, decipere humanum genus, Dei Ecclesiam persequi, ac Dei electos excutere et cribrare sicut triticum + . Imperat tibi Deus altissimus + , cui in magna tua superbia te similem haberi adhuc præsumis; qui omnes homines vult salvos fieri et ad agnitionem veritaris venire. Imperat tibi Deus Pater + ; imperat tibi Deus Filius + ; imperat tibi Deus Spiritus Sanctus + . Imperat tibi majestas Christi, æternum Dei Verbum, caro factum + , qui pro salute generis nostri tua invidia perditi, humiliavit semetipsum facfus hobediens usque ad mortem; qui Ecclesiam suam ædificavit supra firmam petram, et portas inferi adversus eam nunquam esse prævalituras edixit, cum ea ipse permansurus omnibus diebus usque ad consummationem sæculi. Imperat tibi sacramentum Crucis + , omniumque christianæ fidei Mysteriorum virtus + Imperat tibi excelsa Dei Genitrix Virgo Maria + , quæ superbissimum caput tuum a primo instanti immaculatæ suæ conceptionis in sua humilitate contrivit. Imperat tibi fides sanctorum Apostolorum Petri et Pauli, et ceterorum Apostolorum + . Imperat tibi Martyrum sanguis, ac pia Sanctorum et Sanctarum omnium intercessio +.
Ergo, draco maledicte et omnis legio diabolica, adjuramus te per Deum + vivum, per Deum + verum, per Deum + sanctum, per Deum qui sic dilexit mundum, ut Filium suum unigenitum daret, ut omnes qui credit in eum non pereat, sed habeat vitam æternam: cessa decipere humanas creaturas, eisque æternæ perditionìs venenum propinare: desine Ecclesiæ nocere, et ejus libertati laqueos injicere. Vade, satana, inventor et magister omnis fallaciæ, hostis humanæ salutis. Da locum Christo, in quo nihil invenisti de operibus tuis; da locum Ecclesiæ uni, sanctæ, catholicæ, et apostolicæ, quam Christus ipse acquisivit sanguine suo. Humiliare sub potenti manu Dei; contremisce et effuge, invocato a nobis sancto et terribili nomine Jesu, quem inferi tremunt, cui Virtutes cælorum et Potestates et Dominationes subjectæ sunt; quem Cherubim et Seraphim indefessis vocibus laudant, dicentes: Sanctus, Sanctus, Sanctus Dominus Deus Sabaoth.

V. Domine, exaudi orationem meam.
R. Et clamor meus ad te veniat.
[si fuerit saltem diaconus subjungat V. Dominus vobiscum.
R. Et cum spiritu tuo.]

Oremus
Deus coeli, Deus terræ, Deus Angelorum, Deus Archangelorum, Deus Patriarcharum, Deus Prophetarum, Deus Apostolorum, Deus Martyrum, Deus Confessorum, Deus Virginum, Deus qui potestatem habes donare vitam post mortem, requiem post laborem; quia non est Deus præter te, nec esse potest nisi tu creator omnium visibilium et invisibilium, cujus regni non erit finis: humiIiter majestati gloriæ tuæ supplicamus, ut ab omni infernalium spirituum potestate, laqueo, deceptione et nequitia nos potenter liberare, et incolumes custodire digneris. Per Christum Dominum nostrum. Amen.

Ab insidiis diaboli, libera nos, Domine.
Ut Ecclesiam tuam secura tibi facias libertate servire, te rogamus, audi nos.
Ut inimicos sanctæ Ecclesiæ humiliare digneris, te rogamus audi nos.
Et aspergatur locus aqua benedicta.

Economia - Prelievo forzato sui conti correnti di CIPRO

A Cipro, a causa di un buco delle banche di 17 miliardi, una cifra pari al PIL dell'isola (ma le passività totali delle banche cipriote sono 8 volte tanto) l'UE tramite la Germania li ha ricattati o prelievo forzato dai CC del 6,25 % fino a 100.000 euro di deposito ed il 10% oltre i 100.000.

Ecco la dittatura della UE veso i sui stati membri. Inquietante.

Ecco l'articolo:

http://www.vocidallastrada.com/2013/03/cipro-colossale-rapina-in-banca-da.html?m=1

Elenco di enti ed indirizzi a tutela del consumatore.

Siccome sono vittima di un disservizio di Edison Energia che da quasi due anni non riesce/vuole fare il distacco presso una vecchia abitazione dove risiedevo.

Non solo non riesce a staccare l'utenza ma addirittura mi chiede di pagare 1300 euro per consumi stimati e mai effettuati.

Tutto ciò nonostante che abbia fatto decine di telefonate e reclami, e siccome ho mandato or ora una email ufficiale (con relativo reclamo) all'Autorità per l'Energia e GAS, ho proceduto a mandare tale sollecito mettendo in conoscenza diverse email di associazioni ed enti a difesa del cittadino/utente.

Segnalo quindi il seguente link, con tali info, che potrebbero tornare utili a qualcuno:


http://www2.agcom.it/guidatel/default.asp?content=indirizzi

Politica - Un'arma biologica per attaccare il presidente Chavez"



Riporto questo trafiletto di questo articolo (che secondo me ha un fondamento e una fattibilità certa)
"Ci sono informazioni che dagli anni '70 tentavano di assassinare, ad esempio, il presidente cubano, Fidel Castro, con radiazioni e altri metodi. Questo non è un segreto, tutto ciò che è stato rivelato da migliaia di documenti declassificati. Possiamo immaginare ora la capacità di queste armi che gli Stati Uniti hposseggono oggi. hanno utilizzato diverse armi biologiche contro i loro avversari ", ha detto la Golinger.

                                     

Definizione di Populista e Demagogo:

demagogo e scoprirebbero che al contrario, quell’espressione, significa ‘colui che con ipocrisia ben calcolata, cerca di sfruttare l’ingenuità di una popolazione per trarne vantaggi indegni’.

l dizionario dice che populista è colui che intende migliorare la posizione del popolo permettendogli di sfuggire alle violenze della classe dominante, ai ricatti e allo sfruttamento.

Umorismo - Silvio ed il popolo dei Pecoroni PDP

Tecnologia - SAMSUNG UE40F6400AY nuovo (ancora imballato), con garanzia originale di 24 mesi a 700 Euro

Una persona che conosco ha al momento disponibile il seguente televisore SAMSUNG   UE40F6400AY nuovo (ancora imballato), con garanzia originale di 24 mesi e che Mediaworld vende a 900 euro

S Reccomendation http://images.samsung.com/is/image/samsung/it_UE40F6400AYXZT_002_Right_black?$Download-Source$


http://compraonline.mediaworld.it/webapp/wcs/stores/servlet/ProductDisplay?langId=-1&storeId=20000&catalogId=20000&partNumber=p-653170

Questa persona chiede 700 Euro circa per venderlo.

Se qualcuno fosse interessato vi prego di lasciare un commento nel blog



Di seguito le specifiche tecniche:

Schermo Tipologia LED Full HD
Dimensioni 40 pollici
Risoluzione 1920 x 1080 pixel
Stabilità immagine 200 Hz
3D Si, Attivo
Conversione 2D-3D Si
Sistema Audio Potenza 2 x 10W
Subwoofer No
Surround 3D Sound - Sound Customizer
Sistema di Ricezione Sintonizzatore DVB-T Si
Sintonizzatore DVB-S No
Slot CI CI+
Certificazione DGTVi Gold
Hotel Mode No
Multimedia DLNA Si
Smart TV Si
Multimedia player Si
Processore Dual Core
Connessioni LAN Si
Wi-Fi Si
Bluetooth No
NFC No
Card Reader No
USB Si, 3
HDMI Si, 4
Scart Si, 1
Ingresso Video Composito Si
Ingresso Video Component Si
Uscita Audio Digitale Coassiale No
Uscita Audio Digitale Ottica Si
Uscita cuffie Si
Ingresso VGA No
Altro
Consumi Classe di efficienza energetica A
Consumo 62 W
Consumo in standby 0,1 W
Consumo energetico annuale 91 kWh
Dimensioni e peso Larghezza 92,82 cm
Profondità 26,48 cm
Altezza 61,73 cm
Peso 10,40 kg
Larghezza (senza base) 92,82 cm
Profondità (senza base) 26,48 cm
Altezza (senza base) 54,38 cm
Peso (senza base) 9,30 kg
Accessori inclusi Telecomando Si
Base Si
Manuale utente Si
Cavi Alimentazione, Cavo IR Extender,
Altro 2 occhiali 3D, Supporto per montaggio a parete Mini/Ultra Slim/Vesa
Garanzia Durata 12 mesi
Distributore Samsung Italia

Servizio Pubblico - Puntata 18 del 21 marzo 2013

[fonte  http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/21/servizio-pubblico-decide-grillo-riguarda-tutti-video-della-diciottesima-puntata/538254/]



Se siete interessati a scaricare la puntata completa, convertire e scaricare i filmati di youtube suggerisco il seguente articolo:

http://alessandromazzanti.blogspot.com/2011/12/multimedia-scaricare-ed-editare-filmati.html


Nella seconda giornata di consultazioni anche i 5 Stelle sono saliti al Colle per incontrare Giorgio Napolitano a cui hanno ribadito che non daranno la fiducia a nessun governo. Michele Santoro dedica la puntata al Movimento. Ospiti in studio il neodeputato del Pd Giuseppe Civati, l’eurodeputata Pdl Lara Comi e Vittorio Sgarbi.

Santoro: “Grillo, l’intervista alla tv turca e il format a 5 Stelle”

Santoro apre la nuova puntata dando un breve resoconto della convulsa giornata di consultazioni governative. Dà una stoccata a Grillo, che preferisce parlare con la stampa estera. “Il leader del Movimento 5 Stelle” – osserva il timoniere di “Servizio Pubblico” – che è logorroico coi giornalisti stranieri, ha detto a un giornale canadese che, se venisse scelto un premier del M5S, e per noi pennivendoli italiani è presumibilmente lui, sarebbe un premier di transizione fino alle elezioni”. Santoro allora invita sia Grillo, sia Bersani a creare un governo di transizione e ad affidarlo a una personalità indipendente e “super partes”. E propone l’intervista rilasciata da Grillo ad una giornalista turca. “Non è tempo di mediazioni, ma di rivoluzioni. Siamo un format a 5 Stelle, non un partito”, è il messaggio di Grillo, intervistato dalla giornalista turca Selin Sanlin (GUARDA IL VIDEO)

Grillo al Quirinale Servizio di Luca Bertazzoni sugli umori della gente comune sul colloquio tra Grillo e Napolitano, nella seconda giornata delle consultazioni. Il giornalista ascolta anche l’opinione dei politici del Pd, molto critici nei confronti del Movimento 5 Stelle e cerca di intervistare Grillo, ma invano
(GUARDA IL VIDEO)

Campanella del M5S: “Ho votato Grasso”
Ho votato Grasso come Presidente del Senato. Il motivo? Beh, tra lui e Schifani…”. Alessio Orsingher intervista Francesco Campanella, uno dei senatori “dissidenti” del M5S (GUARDA IL VIDEO)
Sgarbi: “Grande confusione e difficile soluzione”
Il complicato scenario politico dell’Italia è sintetizzato Vittorio Sgarbi con una metafora: l’ignoranza al potere non ha mai tutelato la cultura. E l’Italia non potrà mai risorgere (GUARDA IL VIDEO)

Travaglio: “Grasso non è quel che sembra”
“Conosco Schifani e Grasso e secondo me il dualismo tra i due come lotta tra bene e male non è da impostare in maniera così manichea”. Così Marco Travaglio esordisce per spiegare le ragioni per le quali è critico con l’attuale Presidente del Senato. Secondo il vicedirettore del Fatto Quotidiano, tra Schifani e Grasso la differenza è chiara e lapalissiana, ma osserva: “Quando fu eletto Presidente del Senato, Schifani non era visto come ‘bestia nera’ dal centrosinistra, che nel 2008 non propose nessun suo candidato e votò scheda bianca. Anzi, quando fu eletto l’esponente del Pdl, ricevette applausi, tranne che da Furio Colombo, e un inchino e due baci da Anna Finocchiaro”. Travaglio aggiunge: “Schifani era il pontiere dell’inciucio caldeggiato da Veltroni”. Il giornalista elenca poi le ragioni per le quali Grasso non incarna esattamente il bene: “E’ un italiano prima che magistrato, molto furbo, un uomo di mondo”. E, rivolgendosi ai senatori del M5S, dice: “Mi spiace che proprio loro, che si vantano di informarsi in rete, siano cascati con tutti i due piedi nella disinformazione della stampa ufficiale” (GUARDA IL VIDEO)

Civati (Pd): “Con Grasso e Boldrini una svolta”
Pippo Civati difende la scelta di Grasso e Boldrini presidenti delle Camere “Bisognava dare un messaggio ed è stato dato”. E per l’esponente Pd, Bersani riceverà un mandato esplorativo (GUARDA IL VIDEO)

Intervista di Grillo alla tv turca (seconda parte)
Seconda parte dell’intervista rilasciata da Beppe Grillo alla giornalista turca Selin Sanli, alla quale spiega cosa è il Movimento 5 Stelle e il suo programma (GUARDA IL VIDEO)

Comi (Pdl): “Berlusconi non è un ostacolo” Secondo Lara Comi “Berlusconi per il Popolo della Libertà non è un ostacolo e neanche una figura debole agli occhi degli elettori”. Per l’onorevole Pdl serve stabilità ed un Governo: ma sono necessari punti chiari. E attacca il Pd (GUARDA IL VIDEO)

Civati: “Il Pd è in difficoltà”
Pippo Civati ammette le difficoltà del Partito democratico nella formazione di Governo ed ammette: se il Movimento 5 stelle propone un nome che possa andar bene io sono per un governo, altrimenti si va a votare (GUARDA IL VIDEO)

Intervista a Reed, guru web della campagna elettorale di Obama
“Internet, e la tecnologia in generale, dovrebbe moltiplicare le forze, non essere la forza stessa. Deve aiutare ad allargare il movimento, non essere il movimento in sé”. Queste le parole di Harper Reed, il responsabile tecnologia della campagna elettorale che ha portato alla rielezione di Obama alla Casa Bianca, intervistato da Giulia Innocenzi (GUARDA IL VIDEO)

Sgarbi: “Ultimamente mi trovo sempre d’accordo con Travaglio”
La televisione è diventata un idolo negativo: e cos’è allora la rete? Secondo Vittorio Sgarbi è “un modo per stare fuori dal mondo”. Il critico d’arte si scontra con Pippo Civati e confessa di trovarsi d’accordo con Marco Travaglio (GUARDA IL VIDEO)

Dragoni: “Cipro? I furbetti non pagano”
Secondo Gianni Dragoni, stiamo ballando sul Titanic. A Cipro le banche sono in crisi e il Paese è sull’orlo della bancarotta, e da martedì che il rischio che il contagio diffonda la crisi in altri paesi. In che modo ne verremmo toccati? (GUARDA IL VIDEO)

Un sindaco contro i tagli
Monica Giandotti racconta la lotta di Pierluigi Bergamaschi, Sindaco di Civitella di Romagna, contro i tagli previsti dal Patto di Stabilità (GUARDA IL VIDEO)

Bergamaschi vs Grillo: “Noi non siamo falliti”
Pierangelo Bergamaschi è il sindaco di Civitella di Romagna e lotta tutti i giorni per risolvere i problemi, senza scappare. E fa un duro monito a Beppe Grillo: “Noi non siamo falliti” (GUARDA IL VIDEO)

 Travaglio: “Dizionarietto della crisi di governo”Editoriale del vicedirettore del Fatto Quotidiano che descrive lo stato politico attuale dopo il successo di Grillo e del Movimento 5 Stelle, vittime di un attacco bipartisan del centrosinistra e del centrodestra. Marco Travaglio elenca poi le parole chiave della crisi di governo: dal “metodo Boldrini – Grasso” ai “magistrati in politica” fino all’evergreen “il meno peggio”. Il giornalista si sofferma anche su un errore dei “grilli”: quello relativo alla parola “libertà d’informazione”. E critica la scelta di aver adottato come comunicatori due blogger che sono notoriamente indipendenti e solitari. “L’uno ha parlato dell’euro come complotto massonico” – osserva Travaglio – “l’altro ha definito ‘spalamerda’ i giornalisti. Poi hanno affermato di parlare a titolo personale e sono andati in silenzio stampa. Ma come fanno due comunicatori a parlare a titolo personale e a stare in silenzio stampa?” – chiede ironicamente Travaglio. Che lancia una stoccata ai leader dei partiti politici e a Grillo per la loro ritrosia a non partecipare a Servizio Pubblico (GUARDA IL VIDEO)

 Servizio Pubblico, telefonata di Grasso: “Sfido Travaglio in tv”“Accuse infamanti nei miei confronti, sfido a un confronto tv Marco Travaglio”. Così il neo presidente del Senato Pietro Grasso interviene a sorpresa telefonando in diretta a Servizio Pubblico, pochi minuti dopo il monologo del vicedirettore del Fatto Quotidiano, che era partito proprio dall’elezione dell’ex procuratore antimafia e del confronto con Renato Schifani. A infastidire Grasso, secondo quanto lui stesso ha riferito durante la telefonata, le ricostruzioni di Travaglio sulla sua nomina a procuratore antimafia. “Può venire in trasmissione quando vuole”, ha detto Santoro. “Non posso aspettare una settimana, devo mettere fine a queste accuse il più presto possibile”, ha risposto Grasso. “Se vuole, c’è la web tv del Fatto Quotidiano”, ha replicato Travaglio (GUARDA IL VIDEO)

Morini del Meetup Parma: “Mi sono allontanato da Grillo”
Michele Morini, fondatore del Meetup di Parma, parla del suo allontanamento dal gruppo di Beppe Grillo: “sono stato cancellato dalla piattaforma dopo le mie critiche alla mancanza di democrazia nel Movimento 5 Stelle. Sono stato vittima di un attacco informatico mirato” (GUARDA IL VIDEO)

Ignazio La Russa canta
Giornate di consultazioni, il Pdl teme di rimanere fuori dai giochi. E Ignazio La Russa descrive la situazione del partito cantando Lucio Battisti: “Cosa succederà? Lo scopriremo solo vivendo, comunque adesso ho un po’ paura, ora che quest’avventura sta divendando una storia vera”. Il servizio di Dina Lauricella (GUARDA IL VIDEO)

I commenti censurati del blog di Grillo
Intervista ad Andrea Guerrieri, il blogger che ha creato il sito nocensura.eurosoft.net, dove pubblica tutti i commenti rimossi dal blog di Beppe Grillo: “Ho studiato tutti gli interventi presenti sul sito e poi ho analizzato le frasi rimosse: non esiste alcun criterio logico, è soltanto una questione di merito e di contenuto” (GUARDA IL VIDEO)

Lara Comi e la campagna elettorale del Pdl
Lara Comi parla di patto di stabilità, burocrazia e giustizia. Il Pdl è già in campagna elettorale? (GUARDA IL VIDEO)

Civati: “Prima il paese”
La sfida generazionale all’interno del Pd va messa in secondo piano: bisogna prima fare gli interessi del Paese”, così Pippo Civati sul tema del rinnovamento politico (GUARDA IL VIDEO)

La protesta contro Pizzarotti a Parma
Giulia Cerino racconta la protesta dei dipendenti comunali di Parma svoltasi il 14 marzo scorso contro il taglio degli stipendi deciso dal sindaco Federico Pizzarotti (GUARDA IL VIDEO)

La rabbia di Rita Rossa, sindaco di Alessandria
Rita Rossa è il sindaco di Alessandria che racconta come il malgoverno abbia generato danni e malumori. La rabbia dei lavoratori va compresa, ma i tagli sono ingenti (GUARDA IL VIDEO)

Civati sui Comuni: “C’è sempre un ponte”
Se il dialogo non riesce si vada a votare”; Pippo Civati afferma come per i comuni non ci sia possibilità di risolvere i problemi e come il patto di stabilità sia a volte un limite insormontabile (GUARDA IL VIDEO)

Comi: “I Comuni e l’effetto Grillo”
Laura Comi mira ad una stabilità politica che possa paradossalmente essere il vero moto di cambiamento cui aspira Grillo (GUARDA IL VIDEO)

Un governo a 5 stelle
Deputati e senatori del MoVimento 5 Stelle promettono battaglia: “Vogliamo un governo tutto nostro”. Le elezioni anticipate? “Sarebbero colpa dei partiti tradizionali”. Il racconto della loro seconda settimana da parlamentari (GUARDA IL VIDEO)

Le vignette di Vauro: da Grillo a Papa Francesco
Le imperdibili vignette della matita toscana sulla settimana appena trascorsa: dal nuovo Papa alla nomina dei presidenti del Senato e della Camera fino al Movimento 5 Stelle. Infine, un tributo a Pietro Mennea (GUARDA IL VIDEO)

Eventi - il 23 marzo a Firenze il Palazzo Medici Riccardi gratuito

Verrà riproposto il "percorso Riccardiano". Itinerario ideato dai marchesi Riccardi per accedere alla monumentale Biblioteca attraverso i saloni di rappresentanza.

APERTURA. Domani 23 marzo, infatti, Palazzo Medici Riccardi aprirà le sue porte in via straordinaria, permettendo la visita anche delle sale oggi adibite ad uffici di Presidenza.  Le visite guidate saranno gratuite per i residenti di Firenze e Provincia e condurranno alla monumentale Biblioteca Riccardiana, recentemente restaurata dopo dieci anni di lavori.

BIBLIOTECA. Fu costruita dai marchesi Riccardi nel 1659, durante un ampliamento del Palazzo acquistato dai Medici, e fu fatta decorare dai più grandi artisti dell'epoca, quali Luca Giordano, i fratelli Nasini, Francesco Sacconi, il Gabbiani e il Chiavistelli.

MOSTRA. All'interno della biblioteca verrà allestita una mostra, per presentare ai visitatori le vicende e i risultati del restauro, che ha interessato l'affresco dei fratelli Nasini e soprattutto le scaffalature dei secoli XVII e XVIII, volute dai marchesi. Ma saranno esposti anche preziosi volumi, codici e documenti scritti che narreranno la storia della famiglia e del Palazzo.

[FONTE http://www.ilreporter.it/index.php?option=com_content&view=article&id=26294%3Apalazzo-medici-riccardi-ingresso-gratuito-per-i-fiorentini&catid=98%3Acronaca&Itemid=165]

Beppe Grillo - 20 punti del programma Movimento 5 stelle




Il programma completo su:

www.beppegrillo.it/movimento/programma

www.movimento5stelle.it

Religione - Testo estrapolato da un esorcismo di marzo 2013

[fonte http://unesorcistaoggi.blogspot.it/2013/03/tenebrae-facte-sunt-sed-lux-in-tenebris.html?m=1]

Testo estrapolato da un esorcismo di questi mesi:

Esorcista: Nel nome dell'Immacolata Vergine Maria, ti ordino di dire la verità su quanto sta accadendo alla Chiesa di Cristo?

Lucifero: " Noooooo, Quella là nooooo!

Il solo sentire pronunciare il Suo Nome è per me e per noi demoni, un tormento infinito.

Non voglio parlareeeeeeeeee, ma l'Alta Dama mi obbliga a risponderti Prete schifoso!

La Chiesa Cattolica è sotto attacco! Le potenze delle tenebre sono scatenate contro la Sposa di quello che abbiamo appeso alla Croce. E' l'ultimo assalto che stiamo portando alla sua Chiesa. Le dimissioni del Pontefice, prese in piena libertà e coscienza, aprono la strada al nostro ultimo attacco frontale.

Quello lassù sta per ritornare sulla terra, non so né il dove e né il quando, ma sento che quel giorno è molto, molto, molto vicino.

Le mie stesse forze vanno sempre più affievolendosi, pertanto, devo concentrarmi e recuperare tutte le energie per convogliare i miei miliardi di demoni contro la Sede Apostolica.

Non basta la corruzione, non basta l'avidità di denaro, non basta suscitare gli scandali, bisogna condurre una battaglia che abbia come esito finale la distruzione della cosiddetta Chiesa di Roma.

Esorcista: Nel nome di Cristo, dimmi cosa vuoi fare contro la dolce Sposa di Dio?

Lucifero: Sono duemila anni che noi angeli decaduti con l'aiuto di uomini di Chiesa e di politicanti da strapazzo, cerchiamo di colpire mortalmente Quella tremenda Invenzione del Nazareno. Purtroppo non ci siamo ancora riusciti, perchè essa appartiene all'Onnipotente.

Tutti i nostri sforzi risultano vani, perchè le porte dell'inferno, come Quel crocefisso disse, non prevarranno. Ma noi non ci arrendiamo. Continueremo a colpirla, a ferirla, a farla sanguinare, anche grazie a chi, dall'interno di essa, si è consegnato nelle nostre mani.

Dobbiamo arrivare ad occupare il trono del Vicario di Quello inchiodato alla croce. Con le buone o con le cattive. Costi quel che costi.

Stiamo lavorando a spopolare i seminari, a far chiudere i conventi, ma non riusciamo a far smettere quelle donne e quegli uomini, rinchiusi dietro una grata, di pregare. Ancora ci sono giovani che si dedicano alla preghiera nel silenzio di quei monasteri. Maledetti! quanto ci fanno male quelle vite donate all'Altissimo.

Esorcista: In nome di Dio Onnipotente, ti ordino di dirmi cosa stai cercando di fare e di organizzare?

Lucifero: Nooooooo! Non te lo dicooooooo!

Esorcista: Ti ordino per il Sangue Preziosissimo di Cristo, di dirmi quanto ti ho chiesto?

Lucifero: Quello lassù è stanco dei vostri peccati, è disgustato dell'azione degli uomini, è deluso dall'agire delle donne. Siete affogati nel peccato. La maggior parte dell'umanità è mia, morta spiritualmente e non riesce a risollevarsi.

Ormai molti Cardinali, Vescovi, Sacerdoti, sono in totale dissenso rispetto alla Tradizione della vostra Chiesa, sono in disaccordo sul conservatorismo papista.

E dietro il progressismo, dietro certe aperture post conciliari ci siamo noiiiiiiiii! Perchè vogliamo la confusione, la dissociazione, la divisione dentro e fuori la Sede petrina, come la chiamate voi.

Continuate pure a credere che tutto è una favola pretigna, cosi il numero di quelli che precipitano qui all'inferno aumenterà sempre più. Ormai non si contano più.

Esorcista: Nel nome dei Santi Martiri, di San Pio, di Santa Bernadette, di la verità sul futuro della Chiesa di Roma?

Lucifero: Non conosco il domani. Questo lo conosce solo Lui. Non so cosa accadrà tra un istante, perchè lo sa solo Lui. Non prevedo eventi, ma solo il presente.

Sono un perdente, uno che si è ribellato ed ha perso tutto. Ho perso il paradiso. Per sempre. Ma ho un obiettivo: trascinare quante più anime possibili nel mio regno di tormento. Voglio vendicarmi della mia cacciata dal paradiso, con lo strappargli anime. E' questa la mia eterna vendetta.

Io non sono eterno, sono creatura proprio come voi, ma molto più forte di voi, molto più potente, più abile, più astuto. Sfrutto la mia astuzia per rovinarvi.

Posso dirti, brutto pretaccio, che provocheremo un attacco terribile contro la Chiesa romana, faremo tremare le sue mura, ma non scalfiremo la sua Stabilità.

Abbiamo fatto nascere la crisi economica per impoverire la popolazione mondiale, scoraggiare chi prega e infondere il veleno dell'allontanamento da Lui.

Non lasciamo nulla di intentato pur di separare la creatura dal Suo Creatore. Tutto ciò che può rovinarvi eternamente lo attuiamo.

Ma ora ci stiamo concentrando sulla Chiesa e sino a quando il nostro lavoro distruttore non sarà compiuto non le daremo pace.

Ho chiesto degli anni a Quello lassù. Ora è il nostro tempo, quindi siamo scatenati, ben sapendo che il periodo concesso sta per terminare.

Sento il tuono dell'Onnipotente che mi ricorda il mio nulla e l'obbedienza che, anche contro la mia volontà, gli devo.

Quel papa della "Rerum Novarum", vide, mentre celebrava la Messa, i demoni fuoriuscire dalle viscere della terra e diffondersi dappertutto. Cosi scrisse quell'odiosa preghiera al Principe delle Milizie celesti, che noi, però, abbiamo fatto abolire al termine della celebrazione.

Oggi la terra è completamente invasa dai miei angeli decaduti, e se riusciste a vedere con gli occhi dello spirito, vi accorgereste che è tutto buio. Totalmente buio.

Se vedeste i mostri infernali agirarsi per il mondo morireste di paura per la forma orribile che hanno. Eppure non ci credete.

Esorcista: Nel nome della Santissima Trinità dimmi cosa hai in mente di fare contro l'umanità?

Lucifero: Distruggerla con tutte le mie forze. Ridurla in schiavitù. In una parola : Dannarla.

Devo provocare guerre, devastazioni, catastrofi, portandovi all'esasperazione e alla bestemmia.

La crisi devo aggravarla, ridurre in miseria sempre più persone, conducendole alla disperazione di non potersi liberare.

Poi devo trasformare radicalmente la vostra cosiddetta società civile in una grossa rolla per porci. Vi ci faccio sguazzare dentro, per poi perdervi all'inferno.

I miei servi sono già all'opera, molti devono fare il lavoro sporco che io ho comandato loro di fare, sino alla fine.

La terra deve essere un enorme cimitero, dove i pochi sopravvissuti saranno costretti ad adorarmi e servirmi come un dio. E' questo il mio fine: essere dio al posto di Lui.

Molti mi celebrano il culto, altri mi invocano, altri ancora mi adorano. Ma non sanno che sono già dannati. Per una manciata di euro e qualche piacere si concedono a me, finendo per consegnarsi ai miei artigli.

Vedrete cosa farò alla vostra Chiesa, che scisma provocherò, peggiore di quelli passati. Vedremo quanti sono dalla Sua parte e quanti dalla mia.

Il tempo sta per finire ed Io sono tutto preso dall'aumentare il numero di coloro che passano dalla nostra parte. Tutti devono riconoscermi come unico signore, anche se sono un nulla.

Esorcista: Nel nome di Santa Gemma Galgani, di Santa Teresa di Gesù Bambino, di Santa Maria Goretti, cosa dobbiamo fare per vincerti e salvarci l'anima?

Lucifero: Noooooo! Non voglio parlareeeeeee!

Quello lassù mi costringe a risponderti.

La preghiera del Rosario, quella corona maledetta che tante anime ci strappa, è potentissima contro di noi, è un martello che ci schiaccia.

Ritornate in Chiesa, confessatevi settimanalmente e comunicatevi spesso. Controllatevi, sopportatevi reciprocamente i difetti. Amatevi e fate risplendere in voi la luce della Fede.

La pace l'otterrete solo con la corona del Santo Rosario tra le mani, solo con la comunione sovente.

Andate a Messa, con devozione e rispetto, a costo di qualunque avversità.

Essa e solo essa può salvarvi dalla dannazione eterna.

E' uno scudo potente contro l'inferno, contro le tentazioni, contro le seduzioni del Male.

Religione - preghiera di un sacerdote

"Non capiscono che stanno scendendo le Tenebre. 

Che sono già nell'oscurità.Pecore e pastori incapaci di vegliare. Ancora una volta, come duemila anni fa.Nel mezzo dell'Anno della Fede, Dio nasconde la Luce sotto il moggio, spegne il Faro dell'umanità, adombra il Sole, lascia che l'Eclissi avanzi sul pianeta.E tutto va bene.Le mamme non richiamano i loro figli in casa.Le navi vicino alle coste non suonano le sirene.Le guardie non si levano dai deschi a controllare le strade.Le sentinelle non salgono sulle mura a scrutare l'orizzonte.Sembra sia rimasto solo tu a sapere cosa stia per succedere.Hai pure detto alle Vergini sagge l'ora in cui le Porte della Città si spalancheranno in apparente resa.E aspetti l'invasione nella Notte come noi, a fianco di carcerieri intoccabili come stelle, inafferrabili come nuvole, invisibili come insetti.Ma a tutto c'è un senso per chi riposa nella Speranza.Nel buio delle Tenebre qualcuno potrà finalmente intravedere che gli brilla una Luce nel cuore.Per alcuni solo una piccola candela, per altri una lampada più gagliarda, per altri ancora un cero pasquale.In molti sapranno cos'è la Fiamma Celeste e correranno a portarla al riparo nella Torre d'Avorio, l'inespugnabile Cuore della Madre. E così il silenzioso esercito dell'Immacolata si alzerà in battaglia e griderà il suo canto.Ecco la Luce che non appartiene a questo mondo.Ecco la Luce che è venuta ad incendiare il mondo.Ecco la Luce su cui non prevarranno le oscurità.Tenebrae factae sunt.Et Lumen Christi refulsit."


Un Sacerdote

 

[fonte http://unesorcistaoggi.blogspot.it/2013/03/tenebrae-facte-sunt-sed-lux-in-tenebris.html?m=1]

Politica - La banda bassotti dei nostri politici hanno paura

"In un Senato semideserto Lamberto Dini dice* a Beppe Pisanu: "Se i grillini arrivano in commissioni delicate come l'Antimafia o il Copasir è un problema. E tu lo sai.". "Eccome", risponde l'ex ministro, "se avranno un questore renderanno pubblici i costi di qualsiasi cosa qui dentro. Caramelle comprese".

[Fonte  http://www.beppegrillo.it/2013/03/dini_fai_outing/index.html]

L'angolo di Flo - Torta di riso

Torta di riso

 
 


Ingredienti:

800 ml di latte;
200 gr di riso;
150 gr di zucchero di canna;
2 uova;
un pizzico di sale;
scorza di limone.

Procedimento:


Scaldate il latte con la scorza di limone (oppure una stecca di cannella) a fuoco moderato, preferibilmente in una casseruola antiaderente e versate il riso a pioggia. Lasciate cuocere piano mescolando spesso con un cucchiaio di legno fino a quando il riso non avrà assorbito il latte. Fate raffreddare il riso, unite lo zucchero, le uova ed un pizzico di sale. Imburrate una teglia , versate il composto e cuocete a 170 gradi in forno per 30 minuti.