Eventi - Arcetri a Firenze novembre 2016

INAF
Osservatorio Astrofisico
di Arcetri

Newsletter


Prossimi appuntamenti

Ogni mese, nella settimana del primo quarto di Luna,  l'INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri e  l’Associazione Astronomica Amici di Arcetri organizzano visite guidate e osservazioni del cielo.
Domenica 6 novembre 2016 ore 21.00
Ultimi posti disponibili per la VISITA GUIDATA E L'OSSERVAZIONE DEL CIELO con gli astronomi dell'Osservatorio.
Per informazioni e prenotazioni:
telefonare dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 12:00 al numero: 055 2752280
o  scrivere a: richiesta_visita@arcetri.astro.it
ANTICIPAZIONE :

LIGHT ASTRONOMY 2016

Dal 14 al 20 Novembre 2016 l’Istituto Nazionale di Astrofisica e la Società Astronomica Italiana organizzano, in tutta Italia, la Settimana Aperta per la Diffusione dell’Astronomia e dell’Astrofisica.
L'INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri aprirà le porte alla città con visite, osservazioni del cielo, conferenze, spettacoli e laboratori.
Giovedì 17 Novembre ore 21, presso l'Osservatorio
A grande richiesta torna

LA MISSIONE SPAZIALE GAIA
Conferenza su Gaia e le sue applicazioni e, tempo permettendo, osservazioni di alcuni oggetti celesti scelti per illustrare le potenzialità del satellite.
Venerdi 18 novembre ore 21, presso la Biblioteca dell’Osservatorio
SUONI DAL BUIO E DALLA LUCE
musiche per pianoforte di Debussy, Casella, Hindemith,  Bartók, Ligeti, Messiaen e Skrjabin,
eseguite e commentate da Marco Padovani, seguite da osservazioni del cielo.
Il programma completo di Light in Astronomy 2016 a breve  su www.arcetri.astro.it
SEGNALAZIONE:
Segnaliamo l'iniziativa degli amici di Cafféscienza Firenze&Prato
Giovedì 3 Novembre 2016 ore 21,
Aula Magna, Università di Firenze, Piazza S. Marco 4
 

LE ALLUVIONI DEL PASSATO/ IL FUTURO DELLE ALLUVIONI

Cafferenza con  :
Nicola Casagli
, Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli Studi di Firenze
Mauro Grassi, Direttore della struttura di missione della Presidenza del Consiglio contro il dissesto idrogeologico
modera Aldo Piombino, geologo e blogger scientifico
A distanza di 50 anni dai tragici avvenimenti del 4 novembre 1966 parliamo della storia delle alluvioni fiorentine e di quello che si sta facendo per limitare il rischio  alluvione a Firenze, in Toscana e nel resto d’Italia. Ne parliamo con un geologo, Nicola Casagli, che conosce bene perché l’Italia è così frequentemente investita dalle catastrofi naturali (anzi, geo - logiche) e con Mauro Grassi, che con la struttura di missione contro il dissesto idrogeologico sta finalmente sbloccando una serie di lavori essenziali in tutto il Paese per diminuire i rischi dovuti a frane ed alluvioni.

Locandina (in pdf)
Maggiori informazioni su www.arcetri.astro.it

Nessun commento:

Posta un commento

Qui puoi lasciare un commento oppure dei suggerimenti