"Filosofia" In Evidenza


Non smettere mai

Bertrand Russell
Trellech 1872 - Penrhyndeudraeth 1970
Premio Nobel 1950


Non smettete mai di protestare,
non smettete mai di dissentire, 
di porvi domande, 
di mettere in discussione i luoghi comuni, 
i dogmi.
Non esiste la verità assoluta,
Non smettete di pensare. 
Siate voci fuori dal coro, 
siate il peso che inclina il piano. 

Siate sempre informati,
non chiudetevi alla conoscenza,
perché anche il sapere è un’arma.
Forse non cambierete il mondo,
ma avrete contribuito a inclinare il piano nella vostra direzione e  avrete reso la vostra vita degna di essere raccontata.


Bertrand Russell 2

«Gli uomini temono il pensiero più di ogni altra cosa al mondo più della rovina, e persino più della morte.

Il pensiero è sovversivo e rivoluzionario, distruttivo e terribile;
il pensiero è spietato nei confronti del privilegio, delle istituzioni, e delle comode abitudini;
il pensiero è anarchico e senza legge, indifferente verso le autorità, incurante dell'ormai collaudata saggezza dei secoli passati.

Il pensiero guarda nella voragine dell'inferno, ma non ha paura...
Il pensiero è grande, acuto e libero, la luce del mondo, e la più grande gloria dell'uomo.
Se il pensiero non è bene di molti, ma soltanto privilegio di pochi, lo dobbiamo alla paura.

E' la paura che limita gli uomini  paura che le loro amate credenze si rivelino delle illusioni,
paura che le istituzioni con cui vivono si dimostrino dannose,
paura di dimostrarsi essi stessi meno degni di rispetto di quanto avessero supposto di essere»

«Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa, non è affatto una prova che non sia completamente assurda.» 
<------------>


Stralcio del discorso in TV di Enzo Biagi dopo l'Editto Bulgaro con Rotocalco televisivo che ritengo significativi




[....]

Ci sono dei momenti in cui si ha il dovere di non piacere a qualcuno, e noi non siamo piaciuti.




[....]



Vi dico subito che il nostro programma,  RT, si ispira ai fatti che accadono ogni giorno. Cercheremo di raccontare la vita di tutti. Personalmente sono convinto che quello che manca agli italiani è la speranza. Ricominciamo.



[....]

In questi giorni si ricorda la Resistenza. Mi permetto di dirvi che non è solo storia passata: anche oggi c’è sempre da resistere a qualcosa, a promesse, a tentazioni, a corse al potere. La Resistenza non è mai finita:  





[....]

La mia generazione ha vissuto e sofferto la guerra del fronte, quella dei bombardamenti, quella delle stragi, ma c’è un’altra guerra meno evidente, meno clamorosa, oso dire meno spettacolare, che si deve combattere ogni giorno contro le ingiustizie, le prepotenze, le lusinghe e gli abusi del potere, di tutti i poteri. Il 



[....] 

Resistere non vuol dire soltanto cercare di opporsi ai rastrellamenti, alle persecuzioni, alle sopraffazioni. Ma comportarsi ogni giorno con il rispetto degli altri. C’è stato insegnato che siamo tutti fratelli: triste è chi prende la parte di Caino."



Resistere, resistere, Resistere, discorso di Borrelli


Nel discorso di apertura dell'anno giudiziario a Milano il Procuratore Generale Francesco Saverio Borrelli pronuncia un dicorso che diventerà storico: "E' dovere della collettività 'resistere, resistere, resistere' come su una irrinunciabile linea del Piave"