Servizio Pubblico - Puntata del 19/01/2012



Puntata completa del 19 gennaio 2012:







I singoli spezzoni di seguito

Mentre il Presidente Monti è a Londra per parlare con il Premier britannico Cameron, il nostro Stefano Bianchi ci mostra l'altra faccia dell'alta finanza, in cui la speculazione è l'unico criterio operativo. Come ne esce l'Italia? altro
 
Secondo Beppe Grillo De Falco non è un eroe: quella della Costa Concordia era una tragedia annunciata, come la nostra crisi economica. Il governo sta mettendo una categoria contro l'altra, portando avanti le ragioni della finanza. Intanto la Sicilia è bloccata dalle proteste del Movimento dei forconi: autotrasportatori, agricoltori, contribuenti, cittadini senza bandiera politica, uniti dalla crisi. altro
 
Sandro Ruotolo ci racconta la protesta dei "forconi" in diretta da Caltanissetta, dando voce ai suoi protagonisti. Chi sono davvero? Non sono solo gli autotrasportatori a protestare: sono studenti, disoccupati, agricoltori... Ma visti gli interessi in gioco, non ci sarà il rischio di infiltrazioni mafiose? altro
 
Benedetto Della Vedova, capogruppo alla Camera di FLI si dice preoccupato dei focolai rivoluzionari in Sicilia ma non crede ci siano dietro dei complotti. Alessandra Mussolini invece comprende le ragioni delle proteste, perché secondo lei il governo attuale sta facendo solo gli interessi delle banche. altro
 
Roberto Sommella di Milano Finanza parla del comportamento delle Agenzie di rating. Sono ancora arbitri della guerra finanziaria o sono giocatori a tutti gli effetti? Standard & Poor's e Moody hanno, con i loro giudizi, influenzano i mercati invitando a speculare sui paesi in difficoltà, secondo la procura di Trani. altro
 
Benedetto Della Vedova, capogruppo alla Camera di FLI si dice preoccupato dei focolai rivoluzionari in Sicilia ma non crede ci siano dietro dei complotti. Alessandra Mussolini invece comprende le ragioni delle proteste, perché secondo lei il governo attuale sta facendo solo gli interessi delle banche. altro
 
Melissa Monteiro si è fatta assumere come cameriera su una nave da crociera, a bordo della quale dovrà rimanere per cinque mesi. Con la sua telecamera nascosta, ci mostra le terribili condizioni in cui sono costretti a lavorare i membri dell'equipaggio, Ecco cosa si nasconde dietro in isola felice, dove si canta e si balla fino a notte fonda, a prezzi stracciati. altro
 
Secondo Maurizio Landini, segretario generale della Fiom-Cgil, in Italia sta aumentando in modo preoccupante la distanza tra la politica e l'elettorato, che non si sente più rappresentato: nemmeno il voto referendario viene rispettato. altro
 
 
Tommaso Cacciari, del comitato "No grandi navi" di Venezia, ci spiega perché alle navi da crociera non dev'essere più concesso il passaggio all'interno della città: inquinamento, innalzamento del livello dell'acqua, danni ai fondali... Tutto questo soltanto per rendere spettacolare il soggiorno a bordo della "grande nave". altro
 
Secondo l'economista Serge Latouche, I governi europei sono post democrazie dominate dai media e dalla finanza. Il social-liberismo in cui ci vogliono far credere è in realtà un ossimoro: il liberismo non è per niente sociale. La crisi potrebbe segnare la fine del capitalismo per come lo conosciamo, a vantaggio di una forma di fascismo che consenta ai ceti alti di mantenere il loro tenore di vita. altro
 
Sandro Ruotolo ci racconta la protesta dei "forconi" in diretta da Caltanissetta, dando voce ai suoi protagonisti. Chi sono davvero? Non sono solo gli autotrasportatori a protestare: sono studenti, disoccupati, agricoltori... Ma visti gli interessi in gioco, non ci sarà il rischio di infiltrazioni mafiose? altro
 
Silvio Berlusconi e il comandante Schettino: gli italiani non fanno altro che cercare un salvatore della patria, da poter sacrificare quando la "nave affonda", per scaricare le proprie responsabilità. Ma le analogie tra i due non si fermano qui, e si possono estendere ad altre figure della politica italiana... altro
 
Secondo Roberto Sommella, vice direttore di Milano Finanza, bisogna trarre vantaggio dalla costituzione di un'unica nazione europea. Se la moneta è unica e non ci sono confini, si può ovviare alla disoccupazione spostandosi in un altro paese membro della Comunità. Maurizio Landini e Benedetto Della Vedova si confrontano su un tema centrale: l'economia del nostro paese. altro
 
Se quanto accaduto alla Costa Concodia è esclusiva responsabilità del comandante Schettino, allora perchè mai Enrico Scerni, presidente del Registro Navale Italiano, si è dimesso? E cos'è la tradizione dell' "inchino"? Ce lo racconta Dina Lauricella. altro
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Qui puoi lasciare un commento oppure dei suggerimenti