Servizio pubblico - Puntata completa del 2/2/2012 - 12° puntata

Ecco la dodicesima puntata Completa di servizio pubblico del 2 febbraio 2012:


Di seguito i vari spezzoni


Riferendosi alle misure del governo Monti, Eugenio Scalfari sente "risuonare nell'aria le note della Marsigliese: libertà, uguaglianza, fratellanza. Bisogna mettere al primo posto l'interesse del Paese". Ma guardate cosa è successo in Grecia e Portogallo, dove è stata applicata una politica all'insegna dell'austerità: crisi e recessione. E noi cosa dobbiamo fare? "Presidente Monti", domanda Michele Santoro, "non trova un po' monotono lasciarsi interrogare da trasmissioni così garantite? Non le viene voglia di provare un brivido da Servizio Pubblico?


Dal porto di Ancona a quello di Atene, dalle proteste dei pescatori italiani a quelle degli operai dei cantieri navali di Perama. In Grecia si comincia a temere che il rigore possa uccidere l'economia, siamo davvero sicuri che anche da noi questo pericolo sia scongiurato? 

Il segretario nazionale della CGIL Susanna Camusso e Michele Tiraboschi, giuslavorista dell'Università di Modena, commentano l'urgenza con cui il governo Monti intende occuparsi della riforma del mercato del lavoro. Il Governo invita ad una maggiore "flessibilità" chi pretende un posto fisso. Ma la precarietà è una delle cause della crisi o una possibile soluzione?

Dal centro sociale bolognese TPO, Sandro Ruotolo in collegamento con i ragazzi protagonisti della contestazione al presidente Napolitano, e con il movimento dei precari. Monti dice: "I giovani devono abituarsi all'idea che non avranno un posto fisso per tutta la vita. E poi, che monotonia!". Ma siamo così sicuri che la precarietà sia più divertente?


Come mai nessuno nel Pd si è accorto che il senatore Lusi si è appropriato indebitamente di 13 milioni di euro? Che provvedimenti intende prendere il partito? Ecco come risponde Bersani al nostro Luca Bertazzoni.


I grandi centri commerciali italiani sono diventati fabbriche del precariato. Giovani commesse lavorano fianco a fianco con decine di contratti diversi: stagiste, apprendiste, contratti a termine e interinali, quando non addirittura al nero. Quando la flessibilità aumenta e i diritti diminuiscono, le lavoratrici diventano sempre più ricattabili.

Marco Travaglio e il suo editoriale. Nel governo dei professori, ci sono docenti di tutte le materie, tranne una: la logica. Il maestro della logica è Michel Martone, il viceministro del lavoro. La sua prima dichiarazione è stata: ' Chi si laurea dopo i 28 anni è uno sfigato'. Ammetterà poi di essere stato poco sobrio. Ma chi è Michel Martone? E da quale pulpito parla?

Secondo Emanuele Ferragina, giovane ricercatore dell'Università di Oxford, quello dell'articolo 18 è un falso problema. Il fatto è che mentre il patrimonio non viene toccato, il reddito accertato viene tassato molto fortemente. La Camusso commenta i provvedimenti con cui la politica e i "tecnici" intendono affrontare la crisi finanziaria.

"Come posso non sentirmi più vicino a un pescatore che a un governo delle banche? Qui la politica ci prende in giro con le parole, e intanto ci mette l'uno contro l'altro, padri contro figli, lavoratori fissi contro lavoratori precari". Queste le parole di Fabio Frati, appena licenziato, insieme ad altre 75 persone, da una ditta appaltata Alitalia, la Argol.

In quale paese è possibile guadagnare con un rimborso? Per definizione, un rimborso al massimo può portare a pareggiare i conti. Come è possibile che un ex sindaco di Roma e candidato a presidente del Consiglio (Francesco Rutelli) non si sia accorto che nel suo partito erano spariti 13 milioni di euro? Oltretutto i finanziamenti ai partiti sono soldi pubblici...

Come mai nessuno nel Pd si è accorto che il senatore Lusi si è appropriato indebitamente di 13 milioni di euro? Che provvedimenti intende prendere il partito? Luca Bertazzoni lo domanda a Dario Franceschini.

Dal centro sociale bolognese TPO, Sandro Ruotolo in collegamento con i ragazzi protagonisti della contestazione al presidente Napolitano, e con il movimento dei precari. Monti dice: "I giovani devono abituarsi all'idea che non avranno un posto fisso per tutta la vita. E poi, che monotonia!". Ma siamo così sicuri che la precarietà sia più divertente?

A Pomigliano è ripresa la produzione di autovetture. Per la nuova Panda, ad oggi, sono stati richiamati in servizio mille operai. Tra loro nemmeno un iscritto alla Fiom, il
sindacato che si era opposto alle nuove regole volute da Marchionne. Come Antonio Di Luca, che dopo 22 anni e 7 discopatie al servizio della FIAT, è rimasto fuori da quei cancelli.

La settimana scorsa l'Agenzia di rating Fitch ha emesso la sua sentenza: la Grecia fallirà entro marzo. Il nostro reportage mostra come la crisi economica si sta abbattendo sulla Grecia. Nel centro di Atene, i negozi abbassano le saracinesche. Gli impiegati pubblici subiscono drammatici tagli dei salari. Le fabbriche e i cantieri navali falliscono e licenziano operai. Persino grandi giornali o stazioni televisive devono chiudere. E intanto i cittadini greci non riescono a pagare neanche la bolletta della luce.

Per il senatore Pietro Ichino (PD) quello di Pomigliano è "uno stabilimento gioiello" ed è stato un errore opporsi al nuovo piano industriale. Un sacrificio necessario, secondo il professore della Statale di Milano, perché l'alternativa a quell'accordo "resta il lavoro nei sottoscala della camorra".











Nessun commento:

Posta un commento

Qui puoi lasciare un commento oppure dei suggerimenti