Firenze - Vigliandia

Metto in evidenza questa notizia 

http://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servizio/vigilandia

Trattasi della possibilita', da parte della Polizia Municipale di firenze, tramite il suo ufficio "vigilandia" di effettuare formazione, educazione e sensibilitazzazione degli alunni all'uso consapevole della strada. (in essere da 30 annai) 

di seguito il .PDF  e le manifestazioni sempre in .PDF

Astronomia - San Miniato al Monte a Firenze ed il Solstizio D'estate



"...Dalla terza monofora laterale meridionale della chiesa di San Miniato a Monte a Firenze entrando nella basilica arriva un raggio di luce (il giorno del solstizio d'estate), il primo, e va a colpire il bordo del cerchio dove e' iscritto il simbolo del cancro e lo colpisce come se fosse un bersaglio. Per circa 1 minuto e mezzo a ricordo anche della festivita' di san Giovanni (che a Firenze e' il 24 Giugno). In questo modo viene glorificato questo santo visto che un tempo il solstizio d'estate cadeva il 24 giugno. Data in cui cadeva il solstizio d'estate quando ilcalendario era allineato con le stagioni (calendario Giuliano).

Questo evento e' rimasto nell'oblio per tanto tempo fino al 2011 quando e' stato riscoperto.

E' un evento di meraviglia visto che si crea un contatto tra cielo e terra di cui l'uomo ha bisogno, perche' arriva dal cielo e dal cielo deve tornare...."



Dopo 800 anni riscoperto la funzione astronomica dello zodiaco Basilica di San Miniato al Monte



https://www.sanminiatoalmonte.it/un-millennio-di-luce-osservazione-del-solstizio-destate-a-cura-di-simone-bartolini/ 

https://www.sanminiatoalmonte.it/







Di seguito una vecchia locandina

 

Montanelli - Il giornalismo strumento del potere politico? Una fregnaccia

Segnalo questo articolo della Fondazione Montanelli Bassi.

http://www.fondazionemontanelli.it/sito/?KNL=71706&NNL=27945&CNL=10


Di seguito il  testo ed il video ripreso dal sito precedente:


Nel 1999, festeggiando a Fucecchio, presso la Fondazione Montanelli Bassi, il suo novantesimo compleanno, Indro così rispose a chi gli aveva chiesto se il giornalismo poteva definirsi “uno strumento del potere”:


Questa è una fregnaccia… E’ strumento del potere chi vuole diventare strumento del potere. Glielo posso garantire. Tra i giornalisti c’è molta più libertà di quel che la gente crede… Si può benissimo non mettersi al servizio del potere. Naturalmente la vita diventa un po’ più difficile … però il giornalista che non si mette al servizio né del potere politico né del potere economico ha dalla sua un potere formidabile. E sa qual è? Il potere è quello del pubblico. Se un giornalista riesce a guadagnarsi presso i lettori i galloni e il credito di giornalista indipendente, non c’è barba di uomo politico o della finanza che riesca a smuoverlo.


http://www.fondazionemontanelli.it/sito/pagina.php?IDarticolo=86

Filosofia - Alex Zanardi e Bebe Vio

Pensiero del giorno.

Se dici:
  • non ce la faccio
  • non trovo le forze
  • La verità à che sono fragile
  • lo farò domani
  • mi sto deprimendo
Puoi prenderti un istante, respirare, guardare questi due artisti della vita, che sono riusciti a trovare il coraggio di dirigere la propria orchestra con ciò che è rimasto. Troppe volte ci concentriamo su ciò che ci manca e riusciamo a dimenticare il valore di ciò che abbiamo in casa. Se cerchiamo fuori ciò che abbiamo dentro, avere una vista con 11 decimi serva a poco. 

https://www.disabili.com/sport/articoli-qsportq/le-protesi-dei-campioni-disabili-martina-caironi-bebe-vio-e-alex-zanardi-entrano-al-museo 

https://mauriziocardone.com/la-lezione-vita-firmata-alex-zanardi/ 

http://www.bebevio.com/ 

http://alex-zanardi.com/ 





Notizie - MediaLibrary Film, musica, quotidiani, ebook GRATIS

Da diversi anni il servizio MediaLibrary e' attivo per tutti gli iscritti ad una biblioteca comunale di una delle reti documentarie toscane.

SDIAF mette a disposizione degli iscritti delle biblioteche un portale con funzioni di vera e propria biblioteca digitale, consentendo di accedere via internet, da qualunque luogo e gratuitamente, a quotidiani, riviste, e-book, musica, banche dati, film, immagini, audiolibri, corsi a distanza ecc.

DigiToscana MediaLibraryOnLine offre non solo risorse in consultazione, ma gestisce anche il servizio di prestito digitale.

I contenuti sono accessibili in streaming o in download: nel primo caso le risorse sono visualizzabili online dallo schermo del computer o del dispositivo mobile, nel secondo si possono scaricare sul proprio pc o sul dispositivo mobile.

Per accedere ai contenuti occorre essere iscritti a una biblioteca comunale di una delle Reti documentarie toscane, richiedere l’account e fornire un indirizzo di posta elettronica valido.

Si riceverà una mail contenente le credenziali di accesso (username e password) e un link per effettuare il primo accesso. Dopo aver attivato così l’account, per gli accessi successivi sarà sufficiente collegarsi e inserire le proprie credenziali sul sito DigiToscana MediaLibraryOnLine. 

(https://toscana.medialibrary.it/home/cover.aspx)

In occasione della chiusura delle biblioteche, per permettere anche ai non iscritti alle Biblioteche del Sistema SDIAF, di accedere a MediaLibraryOnLine è possibile fare una pre-iscrizione online collegandosi a OPEN WEB (https://opac.comune.fi.it/openweb/), cliccando in alto a destra su "pre-iscrizione" e poi scrivere all'indirizzo email servizionline.sdiaf@gmail.com indicando nell'oggetto "PRE-ISCRIZIONE EFFETTUATA" e nel testo della mail il proprio nome e cognome.

http://newsletter.comune.fi.it/hcm/hcm29951-0-DigiToscana,%20la%20tua%20biblioteca%20digitale.html?

Cultura - Video, Tutorial, elearning con le biblioteche

Segnalo questa interessante iniziativa di video Tutorial ed Elearning con le biblioteche.

Corsi gratuiti TRIO, il sistema di web learning della Regione Toscana. 

Ecco il tutorial che spiega come funziona:

https://www.facebook.com/BibliotecheComunaliFiorentine/videos/598235494111842/

Info e corsi su https://www.progettotrio.it

Tecnologia - code.org

Volevo segnalare quest'organizzazione no-profit che si adopera perche' la possibilita' di imparare l'informatica sia accessibile ad ogni studente di ogni scuola.

https://code.org/ 

Lavorano in tutti gli ambiti dell'istruzione progettando i loro corsi o collaborando con altri insegnanti e distretti scolastici. 

E' supportata da vari partner tra cui Amazon, Facebook, Google, la Fondazione Infosys, Microsoft e molti altri.

Tutti i piani di studio e le esercitazioni che creano sono sempre gratuite e rilasciate con una licenza Creative Commons, permettendo così ad altri di creare risorse derivate per scopi non commerciali. Se una persona fosse interessata a ricevere l'autorizzazione per l'utilizzo dei loro materiali (a fini commerciali), basta contattarli. I loro corsi sono tradotti per l'utilizzo a livello mondiale o da persone di lingue diverse. A livello tecnologico, il progetto è sviluppato in modalità open source.



<====================>

Today  I would like to share news about this no-profit organization that it works hard to give a chance to learn IT to each student of each school.

https://code.org/ 

They work on each education fields planning courses and collaborating with several schools and teachers.

Code.org® is a nonprofit dedicated to expanding access to computer science in schools and increasing participation by women and underrepresented youth. Their vision is that every student in every school has the opportunity to learn computer science, just like biology, chemistry or algebra. Code.org provides the leading curriculum for K-12 computer science in the largest school districts in the United States and Code.org also organizes the annual Hour of Code campaign which has engaged more than 15% of all students in the world.

Code.org is supported by generous donors including Amazon, Facebook, Google, the Infosys Foundation, Microsoft, and many more.

All curriculum resources and tutorials they author will forever be free to use and openly licensed under a Creative Commons license, allowing others to make derivative education resources for non-commercial purposes. If you are interested in licensing their materials for commercial purposes, contact them. Their courses are translated for worldwide use or by speakers of different languages. Their technology is developed as an open source project.