Storia - La nascita del purgatorio - Jacques Le Goff

Segnalo questo libro, La nascita del purgatorio - Jacques Le Goff 

"... Secondo Lutero, il Purgatorio era un "terzo luogo" ignorato dalle Scritture. È solo alla fine del XII secolo che nasce la credenza in un luogo intermedio dell'aldilà: un evento che va oltre la storia della religione e della spiritualità, e che Le Goff collega alle nuove strutture sociali e politiche del feudalesimo e alle conquiste economiche, agricole e mercantili. Ed è così che le grandi sistemazioni culturali, filosofiche e anche teologiche che avevano governato il modo di pensare e di vivere dell'uomo medievale, vengono radicalmente messe in discussione. La nascita del Purgatorio, attraverso un attento studio della società medievale e della mentalità collettiva, dimostra infatti come l'affermarsi di una nuova visione del mondo abbia fatto sì che il peccato non decidesse tragicamente il destino dell'anima umana, ma che fosse possibile salvarsi in un "secondo regno, dove l'umano spirito si purga e di salire al cielo diventa degno"...."

Storia - La civiltà dell'Occidente medievale

Segnalo questo interessante libro che parla del Medio Evo nell'occidente.

Questo mette in risalto che il luogo comune sul Medio Evo come periodo grigio e' sicuramente esagerato rispetto a come sono andate veramente le cose.

La Civiltà dell'Occidente medievale - Jacques Le Goff




Aforisma - Marcello Marchesi

Ci sono personaggi ottimi e personaggi pessimi sia tra i credenti sia tra gli atei.
uno crede (o non crede) in quello che vuole (o non vuole), e nessuno può giudicare.
per questo  non e' condivisibile l'etimo francese della parola "cristiano", perchè è nella natura umana  riferirsi a qualcosa di superiore:


Marcello Marchesi lo sintetizzò da par suo con l'aforisma "Le bestemmie aiutano a vivere, le preghiere aiutano a morire". 

Qualche altro aforisma sempre di Marcello Marchesi:

  1. "È sbagliato giudicare un uomo dalle persone che frequenta. Giuda, per esempio, aveva degli amici irreprensibili." 
  2. Due parallele si incontrano all’infinito, quando ormai non gliene frega più niente.
  3. Perchè denunciare il reddito dopo il bene che vi ha fatto?
  4. Una delle cose fondamentali della vita è la dignità. Non bisogna mai perderla. Per non perderla basta non averla.
  5. Prima di dire che uno è stronzo bisogna assaggiarlo. Se sa di merda allora sì. Se no, si rischia una querela.
  6. L’innocente è sempre colpevole di avere, con il suo maldestro comportamento, indotto la Giustizia in errore.

Qualche link:

https://elogioallafollia.altervista.org/il-19-luglio-1978-ci-dava-laddio-il-mitico-marcello-marchesi-ricordiamolo-come-sarebbe-piaciuto-a-lui-101-delle-sue-fulminanti-micidiali-geniali-battute/

https://biografieonline.it/biografia-marcello-marchesi 

Notizie - Belgorod sottomarino Nucleare che puo' creare uno tsunami

Belgorod il sottomarino russo piu' garnde al mondo che e' capace di creare uno tsunami nucleare

In Occidente è nota come classe Oscar II (Project 949A Antey) 

E' lungo 178 metri (come due Jumbo) con sei giganteschi siluri a propulsione nucleare. ha un minisommergibile integrato.

I siluri, Poseidon, sono di 24 metri, largo 2 e capace di viaggiare a 140 KM/h fino a 1000 metri di profondita'.

E' dotato di una testata (Poseidon) da 2 megaton, 150 volte piu' potente di Hiroshima, potrebbe esplodere sottocosta e generare uno Tsunami inondando una metropoli.





[fonti:

https://www.msn.com/it-it/video/tv/belgorod-ecco-uno-dei-pi%C3%B9-grandi-sottomarini-atomici-al-mondo/vp-BBXnjvM

https://www.msn.com/it-it/video/tv/belgorod-ecco-uno-dei-pi%C3%B9-grandi-sottomarini-atomici-al-mondo/vp-BBXnjvM

https://www.corriere.it/esteri/19_novembre_25/gigantesco-sottomarino-putin-che-puo-creare-tsunami-nucleare-eb3944bc-0fc0-11ea-bd6b-b9b6fa42a1a4.shtml

https://www.dailymail.co.uk/news/article-6943467/Latest-devastating-weapon-Russian-leaders-arsenal-nukes-capable-taking-entire-city.html

http://www.hisutton.com/Spy%20Subs%20-Project%2009852%20Belgorod.html ]

Filosofia - Train to be cool

Sono sempre piu' le bravate, tra cui sempre piu' spesso di minorenni, intorno alle stazioni ferroviarie e binari.

Bravate che piu' di una volta hanno portato ad incidenti e morti.

Di seguito il link ufficiale della polizia Ferroviaria.

Train … to be cool” è un progetto  ideato dalla Polizia Ferroviaria in collaborazione con il M.I.U.R., con lo scopo di diffondere la cultura della sicurezza ferroviaria, a studenti delle scuole, medie e superiori.


Di seguito il video choc che viene mostrato agli studenti per far capire la gravita' della cosa:

Firenze - Vigliandia

Metto in evidenza questa notizia 

http://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servizio/vigilandia

Trattasi della possibilita', da parte della Polizia Municipale di firenze, tramite il suo ufficio "vigilandia" di effettuare formazione, educazione e sensibilitazzazione degli alunni all'uso consapevole della strada. (in essere da 30 annai) 

di seguito il .PDF  e le manifestazioni sempre in .PDF

Astronomia - San Miniato al Monte a Firenze ed il Solstizio D'estate



"...Dalla terza monofora laterale meridionale della chiesa di San Miniato a Monte a Firenze entrando nella basilica arriva un raggio di luce (il giorno del solstizio d'estate), il primo, e va a colpire il bordo del cerchio dove e' iscritto il simbolo del cancro e lo colpisce come se fosse un bersaglio. Per circa 1 minuto e mezzo a ricordo anche della festivita' di san Giovanni (che a Firenze e' il 24 Giugno). In questo modo viene glorificato questo santo visto che un tempo il solstizio d'estate cadeva il 24 giugno. Data in cui cadeva il solstizio d'estate quando ilcalendario era allineato con le stagioni (calendario Giuliano).

Questo evento e' rimasto nell'oblio per tanto tempo fino al 2011 quando e' stato riscoperto.

E' un evento di meraviglia visto che si crea un contatto tra cielo e terra di cui l'uomo ha bisogno, perche' arriva dal cielo e dal cielo deve tornare...."



Dopo 800 anni riscoperto la funzione astronomica dello zodiaco Basilica di San Miniato al Monte



https://www.sanminiatoalmonte.it/un-millennio-di-luce-osservazione-del-solstizio-destate-a-cura-di-simone-bartolini/ 

https://www.sanminiatoalmonte.it/







Di seguito una vecchia locandina

 

Montanelli - Il giornalismo strumento del potere politico? Una fregnaccia

Segnalo questo articolo della Fondazione Montanelli Bassi.

http://www.fondazionemontanelli.it/sito/?KNL=71706&NNL=27945&CNL=10


Di seguito il  testo ed il video ripreso dal sito precedente:


Nel 1999, festeggiando a Fucecchio, presso la Fondazione Montanelli Bassi, il suo novantesimo compleanno, Indro così rispose a chi gli aveva chiesto se il giornalismo poteva definirsi “uno strumento del potere”:


Questa è una fregnaccia… E’ strumento del potere chi vuole diventare strumento del potere. Glielo posso garantire. Tra i giornalisti c’è molta più libertà di quel che la gente crede… Si può benissimo non mettersi al servizio del potere. Naturalmente la vita diventa un po’ più difficile … però il giornalista che non si mette al servizio né del potere politico né del potere economico ha dalla sua un potere formidabile. E sa qual è? Il potere è quello del pubblico. Se un giornalista riesce a guadagnarsi presso i lettori i galloni e il credito di giornalista indipendente, non c’è barba di uomo politico o della finanza che riesca a smuoverlo.


http://www.fondazionemontanelli.it/sito/pagina.php?IDarticolo=86

Filosofia - Alex Zanardi e Bebe Vio

Pensiero del giorno.

Se dici:
  • non ce la faccio
  • non trovo le forze
  • La verità à che sono fragile
  • lo farò domani
  • mi sto deprimendo
Puoi prenderti un istante, respirare, guardare questi due artisti della vita, che sono riusciti a trovare il coraggio di dirigere la propria orchestra con ciò che è rimasto. Troppe volte ci concentriamo su ciò che ci manca e riusciamo a dimenticare il valore di ciò che abbiamo in casa. Se cerchiamo fuori ciò che abbiamo dentro, avere una vista con 11 decimi serva a poco. 

https://www.disabili.com/sport/articoli-qsportq/le-protesi-dei-campioni-disabili-martina-caironi-bebe-vio-e-alex-zanardi-entrano-al-museo 

https://mauriziocardone.com/la-lezione-vita-firmata-alex-zanardi/ 

http://www.bebevio.com/ 

http://alex-zanardi.com/ 





Notizie - MediaLibrary Film, musica, quotidiani, ebook GRATIS

Da diversi anni il servizio MediaLibrary e' attivo per tutti gli iscritti ad una biblioteca comunale di una delle reti documentarie toscane.

SDIAF mette a disposizione degli iscritti delle biblioteche un portale con funzioni di vera e propria biblioteca digitale, consentendo di accedere via internet, da qualunque luogo e gratuitamente, a quotidiani, riviste, e-book, musica, banche dati, film, immagini, audiolibri, corsi a distanza ecc.

DigiToscana MediaLibraryOnLine offre non solo risorse in consultazione, ma gestisce anche il servizio di prestito digitale.

I contenuti sono accessibili in streaming o in download: nel primo caso le risorse sono visualizzabili online dallo schermo del computer o del dispositivo mobile, nel secondo si possono scaricare sul proprio pc o sul dispositivo mobile.

Per accedere ai contenuti occorre essere iscritti a una biblioteca comunale di una delle Reti documentarie toscane, richiedere l’account e fornire un indirizzo di posta elettronica valido.

Si riceverà una mail contenente le credenziali di accesso (username e password) e un link per effettuare il primo accesso. Dopo aver attivato così l’account, per gli accessi successivi sarà sufficiente collegarsi e inserire le proprie credenziali sul sito DigiToscana MediaLibraryOnLine. 

(https://toscana.medialibrary.it/home/cover.aspx)

In occasione della chiusura delle biblioteche, per permettere anche ai non iscritti alle Biblioteche del Sistema SDIAF, di accedere a MediaLibraryOnLine è possibile fare una pre-iscrizione online collegandosi a OPEN WEB (https://opac.comune.fi.it/openweb/), cliccando in alto a destra su "pre-iscrizione" e poi scrivere all'indirizzo email servizionline.sdiaf@gmail.com indicando nell'oggetto "PRE-ISCRIZIONE EFFETTUATA" e nel testo della mail il proprio nome e cognome.

http://newsletter.comune.fi.it/hcm/hcm29951-0-DigiToscana,%20la%20tua%20biblioteca%20digitale.html?

Cultura - Video, Tutorial, elearning con le biblioteche

Segnalo questa interessante iniziativa di video Tutorial ed Elearning con le biblioteche.

Corsi gratuiti TRIO, il sistema di web learning della Regione Toscana. 

Ecco il tutorial che spiega come funziona:

https://www.facebook.com/BibliotecheComunaliFiorentine/videos/598235494111842/

Info e corsi su https://www.progettotrio.it

Tecnologia - code.org

Volevo segnalare quest'organizzazione no-profit che si adopera perche' la possibilita' di imparare l'informatica sia accessibile ad ogni studente di ogni scuola.

https://code.org/ 

Lavorano in tutti gli ambiti dell'istruzione progettando i loro corsi o collaborando con altri insegnanti e distretti scolastici. 

E' supportata da vari partner tra cui Amazon, Facebook, Google, la Fondazione Infosys, Microsoft e molti altri.

Tutti i piani di studio e le esercitazioni che creano sono sempre gratuite e rilasciate con una licenza Creative Commons, permettendo così ad altri di creare risorse derivate per scopi non commerciali. Se una persona fosse interessata a ricevere l'autorizzazione per l'utilizzo dei loro materiali (a fini commerciali), basta contattarli. I loro corsi sono tradotti per l'utilizzo a livello mondiale o da persone di lingue diverse. A livello tecnologico, il progetto è sviluppato in modalità open source.



<====================>

Today  I would like to share news about this no-profit organization that it works hard to give a chance to learn IT to each student of each school.

https://code.org/ 

They work on each education fields planning courses and collaborating with several schools and teachers.

Code.org® is a nonprofit dedicated to expanding access to computer science in schools and increasing participation by women and underrepresented youth. Their vision is that every student in every school has the opportunity to learn computer science, just like biology, chemistry or algebra. Code.org provides the leading curriculum for K-12 computer science in the largest school districts in the United States and Code.org also organizes the annual Hour of Code campaign which has engaged more than 15% of all students in the world.

Code.org is supported by generous donors including Amazon, Facebook, Google, the Infosys Foundation, Microsoft, and many more.

All curriculum resources and tutorials they author will forever be free to use and openly licensed under a Creative Commons license, allowing others to make derivative education resources for non-commercial purposes. If you are interested in licensing their materials for commercial purposes, contact them. Their courses are translated for worldwide use or by speakers of different languages. Their technology is developed as an open source project.



Notizie - Retrouvaille: un aiuto alla coppia in crisi

Appunto sul blog questa associazione che sembra essere molto efficace nell'aiutare le coppie in crisi (segnalatomi da varie persone)

https://www.retrouvaille.it/

Di seguito la playlist con la relativa presentazione.


Di seguito il loro volantino:



Viaggi - Terme Antica Querciolaia #Rapolano Terme

Appunto sul blog queste terme, sono molto buone e con costi abbordabili.

Terme Antica Querciolaia

https://www.termeaq.it/

Via Trieste, 22 
53040 - Rapolano Terme (Siena)
tel. 0577 724091

Firenze - Parcheggi su strisce blu gratis per residenti da 31/03/2020

Dal 31/03/2020 tutti i residenti del Comune di Firenze potranno parcheggiare sulle strisce blu anche di settori ZCS non propriamente di loro residenza.

Sara' necessario pero' comprare un bollino al costo di 10 euro.

Maggiori dettagli nella delibera ufficiale del comune di Firenze:

https://www.comune.fi.it/dalle-redazioni/zcs-la-nuova-sosta-i-residenti

Musica - King Khan & BBQ

Oggi voglio segnalare "The King Khan & BBQ Show" trattasi di un gruppo musicale garage punk composto dai canadesi BBQ, vero nome Mark Sultan, e King Khan.

Lil' Girl In The Woods



King Khan and The Shrines - Que Lindo Sueño




[2020.04.19 - Update]


The King Khan & BBQ Show

Viaggi - Appartamenti Davarda #Vigo di Fassa (TN)

Presso Vigo di Fassa (TN) (Val Di Fassa) segnalo gli Appartamenti Davarda, che hanno un'eccellente rapporto qualita' prezzo.

Di seguito qualche link per la prenotazione ed altre informazioni:
  1. https://www.fassa.com/IT/DavardaBernardetta/
  2. https://www.miafassa.it/vigo/davardabernardetta/
  3. https://www.booking.com/hotel/it/casa-davarda-712.it.html
  4. https://goo.gl/maps/CZT8Nm6SzHT4vZNh9

Di seguito i contatti

  • Tel. +39 340 1862030 
  • Tel. +39 0462 764701
  • Email: appartamenti.davarda(at)yahoo.it
Di seguito l'indirizzo:

  • Strada de Costa, 24 - 38036 (Vigo di Fassa)  Sèn Jan di Fassa (TN)


Firenze - Pasticceria Ballerini #servizio pranzo a domicilio

Segnalo la Pasticceria Ballerini che e' un'eccellente pasticceria e cioccolateria. Mi servo da loro da 20 anni e ne sono sempre rimasto iper soddisfatto.

In questo periodo effettua il seguente servizio, copio ed incollo la loro newsletter, spero sia utile a qualcuno questa informazione.


Firenze - Visitare Cupola e Campanile di Giotto

Per visitare la Cupola del Duomo di firenze ed il Campanile di Giotto indico di seguito le istruzioni avute per email:

<==============>

Essendo l'Opera del Duomo un'organizzazione privata, non aderisce all'iniziativa della prima domenica del mese, diversamente dai musei pubblici e non é neanche tra quei musei che aderiscono alla card del fiorentino. Nei nostri monumenti,  i bambini tra i 6 e gli 11 anni hanno diritto ad avere il biglietto ridotto (3 euro); i bambini dagli 11 anni in poi, invece, pagano il biglietto intero (18 euro), come gli adulti.

Per visitare il campanile di Giotto e la cupola, al momento é attivo solo il biglietto unico (18 euro) comprensivo di tutti i monumenti de "Il grande Museo del Duomo" (cupola, campanile, cripta, battistero e museo). La Cattedrale é gratuita.
La cupola deve obbligatoriamente essere prenotata.
Gli altri monumenti non possono essere prenotati.
Le consiglio di prenotare la visita della cupola on-line quando compra il biglietto (20 euro con le spese di prenotazione), al seguente indirizzo:

Occorrono almeno 48 ore nei giorni feriali, se compra il biglietto on-line, per ricevere la conferma ed il biglietto.

E' possibile prenotare la visita della cupola anche direttamente alla biglietteria, al momento dell'acquisto dei biglietti, in piazza Duomo, 9, ai totem all'interno di questa, ma in quest'ultimo caso non le possiamo assicurare che troverà posto.

<==============>

Mail : info(At)operaduomo.firenze.it 
www.operaduomo.firenze.it


Eventi - Le Tre Rane ristorante & Relais Ruffino

Segnalo questo ristorante le "tre Rane"

Di seguito il sito web su Facebook:

https://www.facebook.com/LeTreRaneRuffino/

E qui i vari video:

https://www.facebook.com/pg/LeTreRaneRuffino/videos/






Notizie - Bellosguardo a Cavriglia (AR) #Parco dello sport

Segnalo il parco dello sport di Cavriglia in via di allestimento.

Di seguito una notizia ed un video:

 https://youtu.be/orwbiXnNNvs



https://www.valdarnobikeroad.it/nasce-il-cavriglia-village-parco-dello-sport/




Religione - Pasqua 2020

Riporto di seguito una interessante ed antica « Omelia sul Sabato santo ». (PG 43, 439. 451. 462-463)


http://www.vatican.va/spirit/documents/spirit_20010414_omelia-sabato-santo_it.html

<=================>

La discesa agli inferi del Signore

"Che cosa è avvenuto? Oggi sulla terra c'è grande silenzio, grande silenzio e solitudine. Grande silenzio perché il Re dorme: la terra è rimasta sbigottita e tace perché il Dio fatto carne si è addormentato e ha svegliato coloro che da secoli dormivano. Dio è morto nella carne ed è sceso a scuotere il regno degli inferi.

Certo egli va a cercare il primo padre, come la pecorella smarrita. Egli vuole scendere a visitare quelli che siedono nelle tenebre e nell'ombra di morte. Dio e il Figlio suo vanno a liberare dalle sofferenze Adamo ed Eva che si trovano in prigione.

Il Signore entrò da loro portando le armi vittoriose della croce. Appena Adamo, il progenitore, lo vide, percuotendosi il petto per la meraviglia, gridò a tutti e disse: « Sia con tutti il mio Signore ». E Cristo rispondendo disse ad Adamo: « E con il tuo spirito ». E, presolo per mano, lo scosse, dicendo: "Svegliati, tu che dormi, e risorgi dai morti, e Cristo ti illuminerà.

Io sono il tuo Dio, che per te sono diventato tuo figlio; che per te e per questi, che da te hanno avuto origine, ora parlo e nella mia potenza ordino a coloro che erano in carcere: Uscite! A coloro che erano nelle tenebre: Siate illuminati! A coloro che erano morti: Risorgete! A te comando: Svegliati, tu che dormi! Infatti non ti ho creato perché rimanessi prigioniero nell'inferno. Risorgi dai morti. Io sono la vita dei morti. Risorgi, opera delle mie mani! Risorgi mia effige, fatta a mia immagine! Risorgi, usciamo di qui! Tu in me e io in te siamo infatti un'unica e indivisa natura.

Per te io, tuo Dio, mi sono fatto tuo figlio. Per te io, il Signore, ho rivestito la tua natura di servo. Per te, io che sto al di sopra dei cieli, sono venuto sulla terra e al di sotto della terra. Per te uomo ho condiviso la debolezza umana, ma poi son diventato libero tra i morti. Per te, che sei uscito dal giardino del paradiso terrestre, sono stato tradito in un giardino e dato in mano ai Giudei, e in un giardino sono stato messo in croce. Guarda sulla mia faccia gli sputi che io ricevetti per te, per poterti restituire a quel primo soffio vitale. Guarda sulle mie guance gli schiaffi, sopportati per rifare a mia immagine la tua bellezza perduta.

Guarda sul mio dorso la flagellazione subita per liberare le tue spalle dal peso dei tuoi peccati. Guarda le mie mani inchiodate al legno per te, che un tempo avevi malamente allungato la tua mano all'albero. Morii sulla croce e la lancia penetrò nel mio costato, per te che ti addormentasti nel paradiso e facesti uscire Eva dal tuo fianco. Il mio costato sanò il dolore del tuo fianco. Il mio sonno ti libererà dal sonno dell'inferno. La mia lancia trattenne la lancia che si era rivolta contro di te.

Sorgi, allontaniamoci di qui. Il nemico ti fece uscire dalla terra del paradiso. Io invece non ti rimetto più in quel giardino, ma ti colloco sul trono celeste. Ti fu proibito di toccare la pianta simbolica della vita, ma io, che sono la vita, ti comunico quello che sono. Ho posto dei cherubini che come servi ti custodissero. Ora faccio sì che i cherubini ti adorino quasi come Dio, anche se non sei Dio.

Il trono celeste è pronto, pronti e agli ordini sono i portatori, la sala è allestita, la mensa apparecchiata, l'eterna dimora è addobbata, i forzieri aperti. In altre parole, è preparato per te dai secoli eterni il regno dei cieli »."

Da un'antica « Omelia sul Sabato santo ». (PG 43, 439. 451. 462-463)


<=================>

Di seguito qualche interessante articolo vecchio del blog sempre sulla Resurrezione di Cristo:

Religione - Disquisizione teologale sulla resurrezione di Cristo e Dipinti

Religione - Pasqua 2018 di Resurrezione

Religione - Pasqua 2016

Aforisma del 12.09.2015 considerazioni teologiche

Religione - La croce spiegata da Travaglio

Musica - Boban Marković e messaggio filosofico del giorno

Religione - Le feste pagane riciclate dalla Chiesa

Religione - Le feste pagane riciclate dalla Chiesa


Le feste pagane riciclate dalla Chiesa


 


perchè il periodo che va da dicembre a marzo è pieno di feste religiose?

Le feste del nostro calendario, in apparenza "innocenti" non sono altro che la conseguenza di ciò che la chiesa ha fatto nei secoli per tentare di sradicare il paganesimo. L' anno liturgico si è sviluppato ed è cresciuto a seconda delle esigenze della comunità cristiana, e di coloro che la governavano, quindi le date che oggi conosciamo non sono altro che puro formalismo. Il cristianesimo ha massacrato una cultura millenaria, imponendosi con la forza anche sul calendario! Celebrazioni come il Natale, Capodanno, Pasqua, e tante altre feste "minori", non sono altro che le ombre di antichi riti pagani.

Solitamente, per paganesimo si intendono le religioni greco-romane e quella celtica, ma dobbiamo ricordare, che nella Roma Imperiale convivevano tantissime religioni diverse e, talvolta, si fondevano fra loro. Faccio presente, inoltre, che nell'antica Roma si festeggiava per circa 180 giorni all'anno, il che rende impossibile fare un elenco completo di tali festività.

Il Natale

Il 25 dicembre, i cristiani festeggiano la natività di Gesù, tra cenoni, feste, regali e consumismo sfrenato, tutti celebrano la nascita di colui che considerano il salvatore dell' umanità, e ciò ha luogo accanto l' albero di natale. Ma cosa succedeva nell'antica Roma? I Romani celebravano diverse feste come, ad esempio, I Saturnali e Il Sole Invictus.

I Saturnali si festeggiavano in onore del dio Saturno, tra il 17 e il 23 dicembre. La particolarità di questa festa era il divertimento e lo scambio dei ruoli sociali, così tra banchetti, giochi d'azzardo, danze, orge, e canti, gli schiavi avevano la possibilità di scherzare con i padroni ed incluso di farsi servire a tavola. Prima di proseguire vorrei fermarmi un attimo suoi giochi d' azzardo, visto che i Romani, e anche alcune tribù barbare, consideravano la Fortuna come un volere divino, quindi, giocando una semplice partita di dadi si poteva, in certo senso, "leggere" il proprio destino. Per questo motivo erano vietati (anche se molto praticati ugualmente) il resto dell' anno. Ciò che oggi rimane da quelle "pratiche divinatorie" è il gioco della tombola che, solitamente, si fa a natale con gli amici e parenti.

Il Sole Invictus invece, è stato fissato dall' Imperatore Aureliano il 25 dicembre e commemorava il solstizio d'inverno; giorno nel quale le "ombre della notte" prevalevano sulla luce del giorno, ma a sua volta, rappresentava la rinascita dello stesso Astro. Da quel momento in poi i giorni cominciano ad allungarsi lentamente.

E l'albero di natale? Quali sono le sue origini? Sempre in questo periodo dell'anno, nei paesi scandinavi, poco prima del solstizio, le persone si recavano nel bosco e tagliavano un abete. Una volta portato a casa, lo decoravano con ghirlande e piccoli oggetti fatti da loro stessi. Ed è giustamente sotto quest'abete che passavano la notte che precedeva il solstizio, così come i cristiani fanno oggi a Natale, anche se con una connotazione diversa.

Con l'arrivo del cristianesimo però, l'albero è stato interpretato come Cristo (che protegge gli uomini), e le luci come l'energia che lui disperde sull' umanità. Il vero motivo per il quale il Natale si festeggia il 25 dicembre è perchè, nei primi decenni del cristianesimo, i credenti erano molto attratti dalle feste pagane, e la Chiesa, preoccupata per la popolarità di questi avvenimenti, sovrappose la natività di Cristo alla festa del Sole Invictus. Tanto è vero che, nei nostri giorni, le chiese non sottoposte alla gerarchia romana, non accettano questa data come il giorno della nascita di Gesù.

il Capodanno

Per quanto riguarda il Capodanno possiamo dire che, durante il Medioevo, e fino alla fine del Settecento, la sua data ha avuto molti cambiamenti. In Inghilterra e Irlanda (fino al 1752) si festeggiava il 25 marzo, in Spagna (fino all' inizio del Seicento) si festeggiava il 25 dicembre. Qualche volta le date variavano da città a città, così a Venezia si festeggiò il 1° marzo, fino alla caduta della repubblica (1797), mentre a Firenze, fino al 1564, si festeggiava il 25 marzo.


L' Epifania

Questo termine deriva dal greco epiphaneia, che vuole dire "manifestazione, apparizione". Il 6 gennaio, altra data consumistica per eccellenza, i cristiani festeggiano la visita dei re magi alla grotta di Betlemme, ma nell'antichità questo giorno corrispondeva alla festa paleoegizia del solstizio invernale.


il Carnevale

Ai nostri giorni il Carnevale è una festa di gioia e divertimento, un "lasciarsi andare" ai piaceri, che non ha niente a che vedere con la religione, perchè giustamente quest' ultima non ha potuto contrastare questo avvenimento popolare, nel quale restano vivi quasi tutti i costumi pagani. Il termine Carni Levanem in latino significa "sollievo della carne". In questo periodo la gente si sfogava dalla "repressione" subita nel resto dell'anno, con feste, banchetti e sfilate. Tutto il mese di febbraio era un periodo di passaggio, che segnava il tramonto dell'anno vecchio ed il rinnovamento del Cosmo. Periodo di caos, vino e gioia, seguito anche da riti di purificazione dedicati ai morti. A Roma si svolgevano delle corse rituali con carri trainati da cavalli, queste corse erano in onore al dio Marte, protettore della città. L'uso delle maschere esisteva già, alcuni dicono che quest' abitudine era per fare in modo che i morti (che tornavano sulla terra) non si confondessero fra i vivi; altri invece, dicono che l'utilizzo delle maschere permetteva l'abbandono all'euforia senza essere riconosciuti. Il vero è che, qualsiasi fosse stato il motivo, queste usanze sono ancora diffuse

Pasqua

La pasqua cristiana deriva da quella ebraica, e fu celebrata la prima volta nell'anno 160. Il tradizionale uovo pasquale è simbolo di nascita e resurrezione in ogni tradizione culturale: un mito indiano narra che "nella notte dei tempi tutte le cose erano immerse nelle tenebre e sepolte in un sonno profondo. Colui che sussiste per se stesso volle creare il cosmo dalla propria sostanza: creò dapprima le acque deponendovi un uovo splendente..." [Calendario, di Alfredo Cattabiani].

La pasqua cristiana, inoltre, coincide con la data dell'equinozio di primavera dei pagani.


Ferragosto

Nel 18 a.C. il primo Imperatore Romano, Augusto, istituì le Feriali Augusti, dove si celebravano delle feste per diverse divinità, fra le quali Diana, Portuno, Giano e Venere. Oggi ferragosto è stato spostato al giorno 15, ma in tutto il mese si celebrano delle feste sacre, fra cui l'assunzione della beata vergine Maria. Altre date, nomi ed avvenimenti, meno conosciute, che ugualmente richiamano il paganesimo, sono:


24 giugno, natività di san Giovanni Battista

Feste pagane del solstizio d' estate (fra il 19 e il 25 giugno), evento simbolizzato tradizionalmente dal matrimonio del Sole e la Luna

La Corrida

"Festa" barbarica spagnola che, molto probabilmente, ha le sue origini nel culto asiatico del dio Mitra, al quale veniva sacrificato un toro

La Domenica di Riposo

L'idea del riposo domenicale risale alla legge del 7 marzo del anno 321, quando l'imperatore Costantino impose l'obbligo civile di riposo nel "venerabile giorno del sole"

I Giorni della Settimana

Lunedì, è il giorno della Luna

Martedì, richiama al dio pagano Marte

Mercoledì, è il giorno di Mercurio

Giovedì, richiama la divinità pagana Giove

Venerdì, richiama la divinità pagana Venere

Sabato (in inglese Saturday), richiama alla divinità pagana Saturno

Domenica (in inglese Sunday), è il giorno del Sole (in inglese sun)

Religione - Disquisizione della Resurrezione di Cristo Dai «Discorsi» di san Massimo di Torino, vescovo

Cristo e luce

Dai «Discorsi» di san Massimo di Torino, vescovo
(Disc. 53, 1-2. 4; CCL 23, 214-216)

La risurrezione di Cristo apre l'inferno. I neofiti della Chiesa rinnovano la terra. Lo Spirito Santo dischiude i cieli. L'inferno, ormai spalancato, restituisce i morti. La terra rinnovata rifiorisce dei suoi risorti. Il cielo dischiuso accoglie quanti vi salgono.

Anche il ladrone entra in paradiso, mentre i corpi dei santi fanno il loro ingresso nella santa città. I morti ritornano tra i vivi; tutti gli elementi, in virtù della risurrezione di Cristo, si elevano a maggiore dignità.
L'inferno restituisce al paradiso quanti teneva prigionieri. La terra invia al cielo quanti nascondeva nelle sue viscere. Il cielo presenta al Signore tutti quelli che ospita. In virtù dell'unica ed identica passione del Signore l'anima risale dagli abissi, viene liberata dalla terra e collocata nei cieli.

La risurrezione di Cristo infatti è vita per i defunti, perdono per i peccatori, gloria per i santi. Davide invita, perciò, ogni creatura e rallegrarsi per la risurrezione di Cristo, esortando tutti a gioire grandemente nel giorno del Signore.

La luce di Cristo è giorno senza notte, giorno che non conosce tramonto. Che poi questo giorno sai Cristo, lo dice l'Apostolo: «La notte è avanzata, il giorno è vicino» (Rm 13, 12). Dice: «avanzata»; non dice che debba ancora venire, per farti comprendere che quando Cristo ti illumina con la sua luce, devi allontanare da te le tenebre del diavolo, troncare l'oscura catena del peccato, dissipare con questa luce le caligini di un tempo e soffocare in te gli stimoli delittuosi.

Questo giorno è lo stesso Figlio, su cui il Padre, che è giorno senza principio, fa splendere il sole della sua divinità.

Dirò anzi che egli stesso è quel giorno che ha parlato per mezzo di Salomone: «Io ho fatto sì che spuntasse in cielo una luce che non viene meno» (Sir 24, 6 volg.). Come dunque al giorno del cielo non segue la notte, così le tenebre del peccato non possono far seguito alla giustizia di Cristo. Il giorno del cielo infatti risplende in eterno, la sua luce abbagliante non può venire sopraffatta da alcuna oscurità. Altrettanto deve dirsi della luce di Cristo che sempre risplende nel suo radioso fulgore senza poter essere ostacolata da caligine alcuna. Ben a ragione l'evangelista Giovanni dice: La luce brilla nelle tenebre, e le tenebre non l'hanno sopraffatta (cfr. Gv 1, 5).

Pertanto, fratelli, tutti dobbiamo rallegrarci in questo santo giorno. Nessuno deve sottrarsi alla letizia comune a motivo dei peccati che ancora gravano sulla sua coscienza. Nessuno sia trattenuto dal partecipare alle preghiere comuni a causa dei gravi peccati che ancora lo opprimono. Sebbene peccatore, in questo giorno nessuno deve disperare del perdono. Abbiamo infatti una prova non piccola: se il ladro ha ottenuto il paradiso, perché non dovrebbe ottenere perdono il cristiano?

Astronomia - Divulgazione ad Arcetri Astrofisica #pertecherestiacasa

Ho ricevuto in questi giorni la newsletter dell'Osservatorio Astrofisico di Arcetri.

Metto in evidenza le tante risorse rese disponibili, veramente interessanti.

www.arcetri.inaf.it

Il materiale didattico e divulgativo è tutto raccolto nel sito https://edu.inaf.it/
Periodicamente vi segnaleremo alcune rubriche particolari nonché raccolte di informazioni, video, testi e lezioni.

Oggi mettiamo in evidenza due delle tante sezioni del nostro portale:

RISORSE DIDATTICHE: https://edu.inaf.it/index.php/risorse-didattiche/

Trovate una raccolta – in costante crescita – di risorse didattiche in italiano divise per fascia scolastica.
Non dimenticate di consultare il sito https://astroedu.iau.org/it/ che, sotto l’auspicio dell’Unione Astronomica Internazionale, raccoglie attività didattiche certificate.

Qui, su https://edu.inaf.it/index.php/category/approfondimenti/ , trovate una carrellata di piccoli approfondimenti su argomenti singoli che vanno dalle onde gravitazionali alla vita su Marte, al Programma Apollo raccontato a fumetti.


L’ASTRONOMO RISPONDE: https://edu.inaf.it/index.php/astronomo-risponde/
È aperto un canale per le vostre domande. Trovate già una bella raccolta di curiosità

Storia - Enzo Biagi intervista Primo Levi

Di questo video estrapolo il seguente trafiletto denso di significato e contenuto


Enzo Biagi: "Che cosa l'ha aiutato a sopravvivere nel campo di concentramento?"

Primo levi: "La fortuna perché non c'è una regola visibile per cui sopravvivesse il più colto e più ignorante il più grasso o il più magro il più religioso o il più incredulo
quindi al primo posto metterei la fortuna poi secondo a molta distanza la salute e proseguendo ancora una mia curiosità del mondo intorno a me."

Enzo biagi: "Ho letto che sopravvivevano più facilmente quelli che avevano fede."

Primo Levi:
"Sì questa è una constatazione che io ho fatto è che molti mi hanno confermato qualunque fede, fede religiosa cattolica ebraica o protestante fede politica, il percepire se stessi come non più come individui ma come membri di un gruppo anche se muoio io qualcosa sopravvive, la mia sofferenza non è vana..."