Eventi - Visita guidata a Villa Bassi sabato 4 giugno

10_intestazionefmb.gif
  
 Visita guidata a Villa Bassi
 
La Fondazione Montanelli Bassi in collaborazione con Fucecchio Riscopre organizza per sabato 4 giugno una visita guidata a Villa Bassi: il "giardino dei ciliegi" di Indro Montanelli.
Dopo la visita, che sarà guidata dai proprietari della villa, Andrea Giuntini leggerà pagine di Indro Montanelli e Renato Fucini.

Per motivi organizzativi è opportuno prenotarsi via mail(info@fondazionemontanelli.it)  oppure telefonando ai seguenti numeri: 3471973533 o 3281289087.
 in allegato (file pdf al termine del comunicato) l'invito.

10_Invito_Villa_Bassi.pdf

Marco Travaglio a Otto e Mezzo: Ciao Marco (19.05.2016)

Ospiti di Lilly Gruber: Marco Travaglio (Direttore de Il Fatto Quotidiano), Maria Teresa Meli (Corriere della Sera) e Vittorio Feltri (Direttore di Libero).

VANGELO (Mc 9,14-29)
Credo, Signore: aiutami nella mia incredulità.

+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù, Pietro, Giacomo e Giovanni scesero dal monte e arrivando presso i discepoli, videro attorno a loro molta folla e alcuni scribi che discutevano con loro.
E subito tutta la folla, al vederlo, fu presa da meraviglia e corse a salutarlo. Ed egli li interrogò: «Di che cosa discutete con loro?». E dalla folla uno gli rispose: «Maestro, ho portato da te mio figlio, che ha uno spirito muto. Dovunque lo afferri, lo getta a terra ed egli schiuma, digrigna i denti e si irrigidisce. Ho detto ai tuoi discepoli di scacciarlo, ma non ci sono riusciti». Egli allora disse loro: «O generazione incredula! Fino a quando sarò con voi? Fino a quando dovrò sopportarvi? Portatelo da me». E glielo portarono. 
Alla vista di Gesù, subito lo spirito scosse con convulsioni il ragazzo ed egli, caduto a terra, si rotolava schiumando. Gesù interrogò il padre: «Da quanto tempo gli accade questo?». Ed egli rispose: «Dall'infanzia; anzi, spesso lo ha buttato anche nel fuoco e nell'acqua per ucciderlo. Ma se tu puoi qualcosa, abbi pietà di noi e aiutaci». Gesù gli disse: «Se tu puoi! Tutto è possibile per chi crede».Il padre del fanciullo rispose subito ad alta voce: «Credo; aiuta la mia incredulità!».
Allora Gesù, vedendo accorrere la folla, minacciò lo spirito impuro dicendogli: «Spirito muto e sordo, io ti ordino, esci da lui e non vi rientrare più». Gridando e scuotendolo fortemente, uscì. E il fanciullo diventò come morto, sicché molti dicevano: «È morto». Ma Gesù lo prese per mano, lo fece alzare ed egli stette in piedi.
Entrato in casa, i suoi discepoli gli domandavano in privato: «Perché noi non siamo riusciti a scacciarlo?». Ed egli disse loro: «Questa specie di demòni non si può scacciare in alcun modo, se non con la preghiera».


OMELIA

Gesù scende dal monte della Trasfigurazione, trova una gran confusione a causa dell'impossibilità dei discepoli di guarire un ragazzo indemoniato. Gesù allora interviene e parla con il padre del ragazzo. L'uomo dimostra fiducia in Gesù ma esprime anche dei dubbi, derivanti più dall'affanno della situazione che da una vera mancanza di fede. Alla sollecitazione di Gesù, egli risponde con una frase che suona contraddittoria. All'importanza del miracolo, oggi ci interessa soprattutto questo scenario. Può darci delle belle indicazioni per la nostra vita. Gesù è assente per poco tempo e già cominciano i dubbi e le discussioni. Neanche i discepoli, che si sentono privi del loro Maestro, riescono a fronteggiare una situazione che si presenta confusa. Gesù mette l'ordine e placa i tumulti. La nostra vita è piena di pensieri, desideri, situazioni difficili che molte volte non siamo in grado di fronteggiarle. Abbiamo, forse, lasciato Gesù sul Monte. Si lo andiamo a visitare, in chiesa, lo preghiamo ma lo lasciamo, talvolta, lontano dalla nostra realtà concreta, non lo lasciamo entrare nella nostra vita quotidiana; e allora che nasce la confusione e da soli non siamo in grado a reagire a tutte le situazioni. Tutto ci può sembrare difficile. Una fede non veramente vissuta prima o poi vacillerà e scomparirà di fronte agli eventi della vita. L'esortazione finale è l'esortazione di Gesù sull'importanza della preghiera. Facciamo nostra la supplica di questo padre che chiede al Signore di incrementare e rafforzare la sua fede. (Padri Silvestrini)

Eventi - Mercoledì 25 maggio la Biblioteca delle Oblate compie 9 anni e ti invita a festeggiare!

 
Editoriale
Buon Compleanno Biblioteca delle Oblate

Mercoledì 25 maggio la Biblioteca delle Oblate compie 9 anni e ti invita a festeggiare!

 
ore 11.00: Visita guidata al complesso architettonico della Biblioteca.

ore 16.30: Le Oblate. Un cammino lungo sette secoli. Conferenza di Anita Tosi, teologa e Presidente dell'Associazione Culturale Il Cenacolo.
Sala Conferenze - piano terra

ore 17.30: Il Carnevale degli animali. Lettura animata con truccabimbi. Per bambini dai 3 anni.
Giardino della Biblioteca

ore 18.30: Il Magnifico Convito
Performance degli allievi della Scuola Laboratorio Nove a cura di Ilaria Cristini.
Giardino della Biblioteca

ore 19.00: Brindisi e torta offerti dalla Caffetteria delle Oblate.
Giardino della Biblioteca

invito Compleanno Biblioteca delle Oblate - generale
invito Compleanno Biblioteca delle Oblate - junior 
Domenica 22 e 29 maggio, la Biblioteca sarà aperta dalle ore 11.00 alle ore 18.00.
Saranno attivi i servizi di iscrizione, prestito, restituzione, consultazione di libri e periodici, navigazione internet, informazioni di base e sarà possibile partecipare alle iniziative in programma(www.biblioteche.comune.fi.it/biblioteca_delle_oblate).


Da un vecchio post del blog la presentazione della biblioteca delle oblate:

http://www.abeautifulmind.it/2014/09/firenze-biblioteca-delle-oblate.html

Montanelli su Marco Pannella

10_intestazionefmb.gif
  
 Montanelli su Marco Pannella
 
In occasione della scomparsa di Marco Pannella sul sito della Fondazione Montanelli Bassi (www.fondazionemontanelli.it.) abbiamo pubblicato due scritti di Indro Montanelli a lui dedicati:
una lettera inedita del 29 marzo 1987 e la riproduzione di un articolo uscito sul Giornale del 22 aprile 1979 (qui il collegamento diretto: Montanelli su Marco Pannella)
  
  
 Fondazione Montanelli Bassi
via G. di San Giorgio, 2
Casella Postale 190
50054 FUCECCHIO (Fi)
Tel e fax 0571 22627

Marco Travaglio a Otto e Mezzo: Comunali a Milano (12.05.2016)



Lilli Gruber ospita Stefano Parisi (candidato a sindaco di Milano per il centrodestra) e Marco Travaglio (Direttore de Il Fatto Quotidiano).

Religione - "No a chi ama cani e gatti ma è indifferente verso il prossimo"

Ecco una frase presa da un discorso a piu' ampio respiro sull'argomento:

Papa "No a chi ama cani e gatti ma è indifferente verso il prossimo"

Eppure in un periodo storico come il nostro il cui giusto viene osteggiato e la falsita' viene sventolata come verita' gli animalisti si sono pure arrabbiati.... (Aidaa: “Irresponsabile, pensi alla Chiesa”)

Sono tante le persone che trattano i loro animali come esseri umani ed ignorano gli esseri umani.

“Quante volte – ha detto nel corso della catechesi per l’udienza giubilare in piazza San Pietro – vediamo gente tanto attaccata ai gatti ai cani, e poi lasciano senza aiuto la fame del vicino e della vicina? No, per favore no”

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/14/papa-francesco-no-chi-ama-cani-e-gatti-ma-e-indifferente-verso-il-prossimo-aidaa-irresponsabile-pensi-alla-chiesa/2728111/

Aforisma di Immanuel Kant

Aforisma del 30 aprile di Wikiquote
// Wikiquote

Due cose riempiono l'animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto più spesso e più a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me.
David face.png Immanuel Kant